CONDIVIDI
Giorgia Meloni
Giorgia Meloni (Getty Images)

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, si apre durante la trasmissione “Le Belve” su canale 9 e parla del difficile rapporto che ha avuto con suo padre.

Giorgia Meloni, diventata simbolo delle donne-madri in carriera, ha raccontato a Francesca Fagnani durante la trasmissione “Le Belve“, in onda su canale 9, particolari della propria vita privata che difficilmente un politico è incline a rendere noti. La leader di Fratelli d’Italia ha risposto con franchezza alle domande della sua intervistatrice. Argomento chiave è stato il suo (non) rapporto con il padre di cui ha parlato con un’inequivocabile freddezza mista a rabbia.

Giorgia Meloni si racconta: il difficile rapporto con il padre

 “Mio padre ha fatto di tutto per non farsi voler bene, stimare. Faccio fatica a dire che era una brava persona” dice Giorgia Meloni. L’uomo, infatti, se ne andò di casa quando Giorgia Meloni aveva solo un anno e sua sorella due, lasciando che a crescere le due bambine fossero solo sua madre ed i nonni materni. Poi il padre sì trasferì alle Canarie, dove iniziò una nuova vita con un’altra donna, dedicando pochissimo tempo a Giorgia e sua sorella: “Se una bambina di 11 anni -prosegue la leader di FdI- decide che il padre non lo vuole vedere più e poi lo fa davvero, evidentemente quest’uomo qualcosa ha fatto”. La distanza ed il disinteressamento hanno reso per la Meloni il padre solo un “estraneo” tanto che quando seppe della sua morte dichiara : “Io alla notizia non provai né odio né dispiacere. Non provai nulla. Era come se fosse morto un personaggio della tv, solo questo. Vuol dire che qualcosa di profondissimo si è scavato nell’inconscio di una bambina. E questa sì che è una cosa che mi fa arrabbiare”.

Giorgia Meloni attacca Alessandra Mussolini

Forse anche per questo motivo in Giorgia Meloni il sentimento “femminista” è onnipresente. Lei si sente vicina a tutte le donne, all’infuori di una: Alessandra Mussolini. Questo è quello che afferma della ex collega sempre nel corso della medesima intervista: “Non ho grande stima del personaggio, tende a essere abbastanza cattiva, gratuitamente, con le donne. Con me, con tutte” . Un fulmine a ciel sereno per l’europarlamentare Mussolini che risponde così alle parole della Meloni: “Sinceramente sono sorpresa, pensavo avesse ben altre cose di cui occuparsi. Ma io le donne le rispetto e le stimo, quindi non replico”.

L’amore e la gelosia nella vita privata

L’argomento cambia, diventa il suo rapporto con il compagno Andrea, nonché padre di sua figlia Ginevra: l’intervista si alleggerisce, l’aria che si respira in studio sembra meno pesante e la parlamentare molto più rilassata. La Meloni dice, che come molte altre donne, per evitare “brutte sorprese” anche lei controlla il cellulare del compagno perché “c’è poco da fare, gli uomini proprio non sono capaci, se fanno qualcosa di male tu lo sai, te ne accorgi… Cancelli il messaggio? Ma bello mio, io faccio la ricerca, vedo le telefonate che hai fatto, le foto… E se serve chiamo i servizi – scherzando ndr – ho un amico al ministero dell’Interno, gli dico ‘caro Matteo Salvini mi servono dei tabulati di alcune telefonate!’ “.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori