controllore donna filmini licenziata
Licenziata il controllore donna col vizietto dei filmini spinti – FOTO: tutomotoriweb

‘Puniva’ a modo suoi i viaggiatori sprovvisti di ticket e realizzava i filmini dei loro incontri occasionali: licenziata una giovane donna controllore.

Aveva un sicuro lavoro ben pagato, ma una donna di 33 anni è stata licenziata. Ha pagato caro infatti la sua passione per i filmini a luci rosse. Lei era una dipendente di una società ferroviaria regionale tedesca operante in Sassonia. In merito alla sua identità è trapelato soltanto il nome, Teresa, stando a quanto riportato dall’inglese Daily Mail. Si è scoperto che la 33enne, che svolgeva la professione di controllore a bordo dei convogli della sua ditta, era solita ‘punire’ i passeggeri sprovvisti di titolo di viaggio. E quindi proponeva loro di appartarsi in zone isolate delle stazioni, come vagoni vuoti, stradine secondarie e simili. E riprendeva tutto, ogni cosa. Infatti questi suoi filmini amatoriali sono stati utilizzati come prove contro di lei, nel procedimento che ha visto la società ferroviaria licenziarla in tronco ad inizio 2019. Nei video si sente Teresa ‘minacciare’ bonariamente il malcapitato (o il fortunato, fate voi) di turno, dicendogli come tratta quelli che non fanno il biglietto.

LEGGI ANCHE –> Carlotta Mantovan, bella e felice in dolce compagnia per Roma – FOTO

Filmini spinti, l’autrice si difende: “Licenziata in modo ingiusto”

Gli audio ed anche le immagini sono assolutamente inequivocabili. Ed infatti la donna sembra non abbia negato nulla di quanto fatto. Ma per conservare il proprio posto di lavoro avrebbe contestato all’azienda che tutto quello era un qualcosa di appartenente alla sfera privata, per la qual cosa non ci sarebbe stato il bisogno di ottenere l’approvazione dei suoi superiori. I datori di lavoro della spregiudicata professionista però non la pensano così. E parlano di condotta etica e morale assolutamente contraria rispetto a quanto professato dai valori dell’azienda. Inoltre, stando a quanto comunicato per bocca di un portavoce, qualsiasi utilizzo improprio per fini personali e commerciali di abbigliamento, spazi ed attrezzature di lavoro è proibito. E nei suoi filmini, Teresa appare spesso vestita in uniforme come il suo ruolo di controllore imponeva.

LEGGI ANCHE –> Stipendi vip, i guadagni dei presentatori Mediaset

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore