CONDIVIDI
Ferrari LaFerrari
foto Facebook

Ferrari LaFerrari è una supercar ad alimentazione ibrida fabbricata dalla Casa di Maranello dal 2013, realizzata in 499 esemplari, ed è uno dei primi modelli di serie del Cavallino Rampante a poter vantare il sistema HY-KERS, che permette di recuperare energia in frenata e in curva da sfruttare per avere più potenza motore.

Un micidiale mix di potenza e tecnologia che monta un motore V12 in posizione centrale da 6,2 litri, capace di erogare 963 CV, grazie anche all’apporto di un propulsore elettrico.

I 499 esemplari sono stati venduti tutti prima della presentazione ufficiale al Salone di Ginevra 2013 e qualche concessionaria ha ben pensato di investire su LaFerrari per raddoppiare o persino triplicare il prezzo di partenza che si aggirava intorno a 1,2 milioni di euro. Lo scorso anno per accaparrarsi un esemplare usato servivano 2,5 milioni di euro, ma in Florida si è persino arrivati a chiedere circa 4,5 milioni di euro.

L’esemplare di colore nero della Ferrari LaFerrari è in vendita presso Naples Motorsport e, secondo il rivenditore, il prezzo di 5 milioni di dollari sarebbe giustificato dal fatto che si tratta dell’unico modello presente nel Nord America. La supercar in questione ha solo 325 km sul contachilometri. Tra alcuni anni la Rossa in questione potrebbe raddoppiare il proprio valore, ma a quanto pare Naples Motorsport ha voluto anticipare i tempi. Ma secondo alcuni il prezzo potrebbe scendere qualora non venisse venduta nei prossimi mesi… Non vi resta che aspettare!

 

I richiami in Nord America

Qualche tempo fa la NHTSA, amministrazione della sicurezza stradale americana, in via del tutto precauzionale ha fatto presente alla Ferrari due problemi riguardanti LaFerrari, i poggiatesta e il TPMS, costringendo al richiamo di 85 esemplari. I poggiatesta risulterebbero troppo sottili e in caso di incidente non sarebbero in grado di assorbire la quantità di energia sviluppata dal contraccolpo.

Invece il TPMS (Tire Pressure Monitoring System), ovvero il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici non indicherebbe sul display la giusta pressione dei pneumatici. Di conseguenza se si dovesse forare una delle gomme il pilota non verrebbe avvertito del pericolo continuando la sua corsa. Il problema viene risolto dai meccanici Ferrari semplicemente aggiornando il software di gestione del sistema TPMS.