CONDIVIDI
Fabrizio Corona
Ilary Blasi e Fabrizio Corona (foto dal web)

Fabrizio Corona e Ilary Blasi avrebbero programmato la lite televisiva, secondo un documento presentato al Tribunale di Sorveglianza

Fabrizio Corona e Ilary Blasi, nemici, ma di comune accordo. E’ il clamoroso retroscena che sarebbe svelato in un documento depositato agli atti del procedimento al Tribunale di Sorveglianza che coinvolge l’ex re dei paparazzi. Il Tribunale, in particolare, deve decidere se confermare l’affidamento terapeutico di Corona per il recupero dalla dipendenza dalla droga, oppure rispedirlo in carcere. Non depone a suo favore l’ipotesi, svelata dal ‘Corriere della Sera’, secondo cui la lite con la Blasi al GF Vip sarebbe stata preparata a tavolino semplicemente per alzare gli ascolti del programma. Un’altra pantomima per Corona, dunque, in aggiunta a quella della relazione con Asia Argento.

LEGGI ANCHE: CORONA-ARGENTO, C’E’ UN ACCORDO SCRITTO

Per l’avvocato generale dello Stato Nunzia Gatto, rappresentante l’accusa, Corona deve tornare in carcere. Il suo percorso di recupero dalla dipendenza dalla cocaina sarebbe stato un fallimento, in caso di ritorno in galera Corona sconterebbe la pena fino al giugno del 2022. Numerose le violazioni di cui si sarebbe reso protagonista, come la mancata presenza ad alcuni controlli o il rientro oltre gli orari prefissati. In più, l’uso smodato delle ospitate tv e dei social media, sfociati spesso in episodi di intemperanza verbale. La difesa punta invece a dimostrare che tutto ciò rappresenta un impegno di lavoro. E anzi, proprio la lite con la Blasi viene così definita agli atti: “il suo intervento in trasmissione e la successiva querelle con Ilary Blasi erano evidentemente frutto di un accordo al fine di incrementare gli ascolti di una trasmissione che non stava dando i risultati sperati”. La conferma starebbe nel fatto che dopo la lite la Blasi non avrebbe presentato alcuna formale denuncia.

LEGGI ANCHE: CORONA-BLASI, LITE SU TOTTI

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori