CONDIVIDI

Crollo nel centro di NapoliTerribile crollo nel pieno centro di Napoli. Una palazzina, più precisamente un’ala del chiostro del convento di San Paolo Maggiore, è venuta giù mentre c’erano degli operai che la stavano ristrutturando.

Siamo in piena Via Tribunali, luogo del centro storico napoletano famoso per la sfilza di pizzerie da 5 stelle che vi si trovano passeggiando e per Napoli Sotterranea. La Basilica di San Paolo Maggiore si trova nei pressi di piazza San Gaetano, all’incrocio con San Gregorio Armeno, ed è proprio li, nel cuore pulsante di Napoli, che c’è stato questo improvviso crollo, che naturalmente ha suscitato il panico fra i presenti. Il convento in questo momento è in via di ristrutturazione e all’interno ci sono degli operai che vi stanno lavorando.

Non ci sono vittime coinvolte

In un primo momento si è temuto di morti e di persone intrappolate sotto le macerie, ma la situazione si sta via via chiarendo e sembra non ci siano vittime coinvolte. Secondo fonti delle Forze dell’Ordine, infatti, non ci sarebbero vittime. C’erano quattro operai che sono rimasti coinvolti nel crollo, avvenuto intorno alle 9 di mattina, che però sono stati estratti vivi dalle macerie poco dopo e trasportati in ospedale. Si attendono notizie sulle loro condizioni, ma non dovrebbero esserci feriti gravi. Ad essere crollata è stata la parte in muratura di uno dei maggiori complessi conventuali del centro città, precisamente in via San Paolo 9. Intanto prosegue il lavoro di messa in sicurezza dell’area. Si attende poi lo sviluppo delle indagini per capire cosa sia realmente accaduto che ha provocato questo crollo pericolosissimo, che vista anche la posizione della Basilica poteva finire molto, molto peggio.