CONDIVIDI
Codice della strada 125
(foto dal web)

Il disegno di legge sul nuovo Codice della Strada ha subito uno stop dalla Commissione Bilancio del Senato a causa della mancata copertura finanziaria. Questo rallentamento ha bloccato anche l’attuazione del Piano Orizzonte 2020, ovvero quell’insieme di provvedimenti con il quale il Ministero dei Trasporti intendeva dimezzare il numero di morti sulle strade nel decennio 2011-2020.

La specificità di questo progetto è quella di introdurrà il concetto di ‘utente vulnerabile’, cioè coloro che sono più a rischio sulle strade come bambini, anziani, disabili, pedoni, ciclisti, motociclisti e ciclomotoristi. L’intento era quello di tutelarli attraverso una riduzione dei limiti di velocità nelle aree urbane, la promozione della sicurezza delle bici e garantendo permessi e incentivi per l’accesso dei ciclomotori nelle corsie riservate ai mezzi pubblici. Ma nel testo della legge era anche inserito l’accesso dei mezzi con 125 cc di cilindrata in autostrada, che sarà dunque rinviato.

Al di là dello stop al nuovo Codice della Strada, è importante che venga posta l’attenzione sul tema della sicurezza nelle strade al fine di ridurre gli incendi mortali. L’ultimo rapporto Aci-Istat evidenzia che motocicli e biciclette rappresentano i mezzi maggiormente coinvolti in questi casi tragici: nel 2013, su 41 mila 618 incidenti a motociclisti, si sono contati 724 decessi; su 14 mila 769 incidenti di ciclomotori, 125 vittime.

In città circa il 50% delle vittime guidano proprio mezzi a due ruote e in generale ciò coinvolge soprattutto le persone tra i 16 e i 29 anni, che sono il 40.9% dei morti. I giovani sembrano non avere la percezione esatta del pericolo e dei rischi che corrono viaggiando ad alte velocità. Le campagne di informazione sono sicuramente utili, ma bisogna fare di più per migliorare la situazione. La sicurezza nelle strade è fondamentale. Le istituzioni devono agire nella maniera opportuna e le persone, soprattutto tra le più giovani, vanno educate al rispetto delle norme stradali.