CONDIVIDI
cefalee malattia invalidante
Le cefalee stanno per diventare malattia invalidante: i dettagli

Le cefalee sono una patologia assai diffusa nel mondo, ed è così pure in Italia. Curarle o prevenirle ridurrebbe impatti socio-economici negativi.

Le cefalee sono una condizione fisica molto antipatica. Sono tantissimi gli italiani che ne soffrono, al punto che, stando anche a quanto affermato in ambito medico, si è spesso tentato di far passare tale situazione come una malattia invalidante. Ora ci stanno provando anche le Onorevoli Arianna Lazzarini (Lega) e Giuditta Pini (PD), con il loro provvedimento giunto alla Camera e che sembra in predicato di ottenere l’avallo con consenso unanime. Le sensazioni affinché giunga rapidamente anche l’assenso del Senato già dopo Pasqua sembrano molto concrete. Questa patologia si contraddistingue per la presenza di un mal di testa cronico e prolungato, ed è differente dal mal di testa ‘classico’, spesso passeggero e non così invasivo. L’OMS ritiene gli attacchi di cefalee come malattia invalidante, catalogandola al terzo posto mondiale.

LEGGI ANCHE –> Gerry Scotti: “Entusiasta della Hunziker, ma con mio figlio vivo un dramma”

Cefalee, curarle sarebbe un beneficio anche a livello socio-economico”

La Lazzarini stessa dice in proposito: “Questa condizione è più diffusa di quanto si pensi e crea molte difficoltà nel rapportarsi con la quotidianità. Non si riesce a far fronte agli impegni familiari e lavorativi di ogni giorno con le giuste forze. Tutto ciò porta delle perdite sociali ed economiche importanti, che dobbiamo arginare. Riteniamo che circa il 12% degli italiani – circa 7 milioni – ne siano affetti”, conclude la deputata leghista. E come ogni malattia o patologia, anche la cefalea ha dei costi per essere curata o arginata. In tanti individui di età compresa tra i 25 ed i 44 anni ne soffrono, con un rapporto di 3 donne ogni uomo. Per ottenere la certificazione di cefalea come malattia invalidante occorre legittimarne il manifestarsi costante per almeno un anno, da parte di centri accreditati. Il ministero della Salute provvederà a cercare metodi di cura innovativi.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori