CONDIVIDI
Moto (YouTube)

Certe volte la realtà può superare enormemente i confini della fantasia. Correre in moto non è mai facile, le due ruote non offrono di certo la stabilità di una vettura e l’incidente è quindi sempre dietro l’angolo. Proprio per questo si chiede di solito ai piloti massima correttezza in pista per evitare appunto spiacevoli situazioni.

Durante la Bondowoso Road Race però è avvenuto qualcosa davvero di incredibile. La gara in questione si svolge in Indonesia, per strada, immersi in mezzo al pubblico, con le moto che sfrecciano a folle velocità. Protagonisti della triste vicenda due piloti, Dimas e Hasan, entrambi rider nella classe 116 cc.

Gesto pericoloso

I due erano a stretto contatto, quando Hasan ha buttato fuori Dimas con una spallata. Un gesto davvero pericoloso perché il pilota è finito con la moto contro le barriere, che si sono aperte e hanno fatto cadere anche un fan, che era lì presente per vedere la gara.

Il rider caduto però non contento ha deciso di ricambiare la scorrettezza. Ha attraversato così a grandi passi la pista e ha raccolto dal bordo un grosso sacco di sabbia. A quel punto ha atteso che il suo scorretto avversario passasse di là per lanciargli il sacco sulla ruota anteriore. A quel punto il pilota ha perso il controllo della propria moto ed è caduto a terra, tra il delirio del pubblico.

Da dire che Hasan prima di ricevere addosso alla propria moto il sacco di sabbia ha anche fatto finta di investire Dimas irridendolo.  Per i due rider nessuna conseguenza fisica. Purtroppo però resta il gesto sconsiderato di entrambi, che deve essere sicuramente censurato. La morte in queste situazioni ha già sin troppi alleati e non ha certo bisogno dell’aiuto degli stessi piloti impegnati in gara.

Antonio Russo