CONDIVIDI
foto dal web
foto dal web

I sistemi di prevenzione per l’alta velocità sembrano diventare sempre più insidiosi e capillari sul territorio stradale nazionale. Da oggi in poi non ci saranno soltanto gli occhi vigili di Tutor, Telelaser e Autovelox a controllare la lancetta del tachimetro, ma sarà possibile installare un autovelox super raffinato sulle auto della Polizia e senza obbligo di preavviso con un apposito cartello.

Infatti fra cartello e autovelox devono esserci 400 metri di preavviso, ma questo non vale per i dispositivi piazzati sulle volanti della Polizia. Sarà un autovelox di tipo multidirezionale, in grado di fotografare le targhe dei veicoli a prescindere dalla loro direzione di provenienza, che verrà montato sul cruscotto o nell’abitacolo delle auto della Polizia Locale, senza obbligo di preavvisare gli automobilisti di passaggio.

 

L’automobile della Polizia su cui è montato l’autovelox di ultima generazione dovrà però essere in servizio, a prescindere se sia ferma o in movimento, ma la privacy della persona multata verrà rispettata, in quanto la foto non verrà inviata a domicilio. Secondo appositi filtri le foto scattate da questo nuovo autovelox dovrebbero oscurare i volti automaticamente, ma qualora ciò non accadesse sarà il comando di polizia a dover oscurare i volti prima di consentire l’accesso agli atti da parte degli interessati.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori