CONDIVIDI
Ammaraggio (Getty Images)

Il 15 gennaio di 9 anni fa è accaduto un evento che forse ha cambiato per sempre il mondo aeronautico. Nel 2009, infatti, in questo stesso giorno avvenne il famoso ammaraggio sull’Hudson ad opera del comandante Chesley “Sully” Sullenberger con il volo US Airways 1549.

L’aereo fu vittima di un bird strike, tale fenomeno è semplicemente l’impatto di un veicolo volante con dei volatili. In questo caso uno stormo di uccelli portò alla rottura di entrambi i motori. Il capitano Sully chiese subito di poter effettuare un atterraggio di emergenza.

Una storia che ha sconvolto il mondo

In un primo momento furono valutate varie alternative di atterraggio, ma l’aereo andava giù in maniera troppo veloce e ogni ipotesi sembrava sbagliata finché il capitano Sully guardando il fiume Hudson non ebbe la pazza idea dell’ammaraggio. L’aereo atterrò incredibilmente senza subire troppi danni alla fusoliera.

Tutti i 150 passeggeri e i 5 membri dell’equipaggio riuscirono a salvarsi senza troppi problemi sistemandosi sulle ali e sugli scivoli gonfiabili dell’aereo. Furono tratti in salvo in appena 24 minuti da alcuni battelli che si erano avvicinati all’aereo.

La manovra dell’ammaraggio è stata poi inserita nelle procedure d’emergenza dell’aeroporto La Guardia. Nel medesimo luogo campeggia anche un quadro con la procedura messa in atto da Sullenberger. Il comandante fu naturalmente sottoposto a un processo dove furono accertate le sue responsabilità dell’incidente e soprattutto se la manovra operata da Sully fosse stata la più giusta.

La storia di Sullenberger ha così tanto sconvolto l’opinione pubblica da spingere un grande regista come Clint Eastwood a farci sopra un film con Tom Hanks nei panni del comandante Sully.

Antonio Russo

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori