CONDIVIDI
Neve in montagna
(© Getty Images)

Dopo oltre un mese di alta pressione che ha regalato lunghe giornate di sole e bel tempo l’inverno inizia a farsi spazio e nei prossimi giorni ritornerà la neve soprattutto nel Nord Italia, anche a quote basse, mentre altrove potranno verificarsi fenomeni piovosi di una certa intensità. Se quindi siete in viaggio o avete in programma una gita fuori porta per l’Epifania meglio attrezzarsi con catene e controllare quantomeno la pressione delle gomme prima di mettersi in viaggio.

 

Neve al Nord

Molte regioni del Nordovest, fino in pianura e localmente anche sul Nordest si verificheranno nevicate, a cominciare da Val d’Aosta e Piemonte, con accumuli fino a bassa quota tra il Torinese, il Cuneese, l’Astigiano e l’Alessandrino, fino alle pendici dei rilievi interni del Genovese. In breve tempo la neve lambirà Lombardia ed Emilia occidentale per poi estendersi fino alle Prealpi centro-orientali.

Altre nevicate si verificheranno tra sabato e domenica notte su Piemonte, Lombardia occidentale ed Emilia Romagna, che andranno ad esaurirsi in vista della giornata di domenica. Ma un’latra perturbazione è prevista tra domenica notte e lunedì mattina, con precipitazioni nevose fino in pianura su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna occidentale, Veneto centro-settentrionale e su tutto il Bellunese. Temperature massime tra 4 e 8°C.

 

Piogge al Centro-Sud

Al Centro e al Sud le precipitazioni saranno prevalentemente di carattere piovoso e maggiormente addensate sulle zone tirreniche e adriatiche, con schiarite pomeridiane e ripresa dei fenomeni in serata. Fenomeni nevosi sui rilievi più interni della Toscana a quote medio-alte. Nella giornata di lunedì e martedì le piogge si susseguono a brevi schiarite, mentre su Campania e Calabria sono previsti forti temporali serali. Deboli nevicate sui rilievi appenninici a quote alte. Temperature comprese tra 9 e 14 gradi, con mari molto mossi o agitati.