CONDIVIDI
(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

 

Euro NCAP, l’organismo europeo indipendente che valuta la sicurezza delle vetture in commercio, “boccia” le minicar. Quattro modelli di quadricicli pesanti (quelli che si guidano con la patente A1 o B) sono stati sottoposti per la prima volta a una serie di test – con un protocollo di valutazione appositamente studiato – da cui risulta che ”il livello di sicurezza passiva è molto scarso ed è concreto il pericolo di lesioni mortali in caso di incidente”.

 

 

Le prove sono state effettuate su quattro vetture molto diverse tra loro: una ‘golf-car’ Club car Village, una Ligier IXO diesel, una Renault Twizy 80 elettrica (con cintura a 4 punti e airbag) e una Tazzari Zero (sempre elettrica). Dopo averle sottoposte a un urto frontale a 50 km/h contro una barriera deformabile e a un impatto laterale a 50 km/h con un carrello dal frontale deformabile pesante 950 kg (lo stesso crash test delle auto), gli esaminatori hanno assegnato 2 punti alla Club Car Village e alla Ligier, 4 alla Tazzari quattro e 6 alla Renault, su un totale di 16.

 

 

Gli esperti di Euro NCAP hanno impiegato i classici “manichini” e – valutando le conseguenze del “crash” su ginocchia, femori, torace, addome, bacino, collo e testa – hanno riscontrato lesioni mortali nell’impatto frontale e il rischio di espulsione dal mezzo in quello laterale.

 

 

Redazione

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori