Dani Pedrosa (Getty Images)
Dani Pedrosa (Getty Images)
Dani Pedrosa avrebbe chiesto 8 milioni di euro per correre con la Suzuky nel 2015. L’indiscrezione arriva dalla Spagna e non è stata ancora confermata, ma il team manager Davide Brivio e il responsabile tecnico Shinichi Sahara hanno già dichiarato che la somma supera di gran lunga il budget della Casa giapponese.
Da quanto si apprende, Honda ha tagliato drasticamente l’assegno di Pedrosa (secondo il sito motomatters.com è passato da 6 a 1,5 milioni di euro), garantendogli però una serie di bonus legati alle vincite della singole gare o del campionato. Vale la pena di ricordare che Marquez si è già impegnato per altre due stagioni e Rossi (in gran forma rispetto all’anno passato) ha parlato apertamente di una proroga della collaborazione con Yamaha per altrettanti mesi.
Così, Pedrosa e Jorge Lorenzo sono i due rider che potrebbero cambiare team. Finora né la Yamaha, né Lorenzo si sono espressi riguardo al contratto che li lega, ma dopo la pausa estiva sono attese interessanti novità su questo fronte…
La somma che Pedrosa avrebbe chiesto a Suzuki è più alta di quella sborsata dalla Honda, e molti ritengono che la sua presenza nel team non sia affatto una garanzia di vittoria… Ma per il rider potrebbe essere una sorta di assicurazione sulla carriera, nel senso che, dovendo versargli un compenso così lauto, la Casa giapponese sarebbe praticamente costretta a sviluppare nuovi modelli in grado di mettere fuori gioco le rivali Honda e Yamaha.
Suzuki è alla ricerca del miglior rider sul mercato – compatibilmente con il suo budget – perché, secondo Brivio, solo così potrà consacrare il successo la nuova XRH-1. Resta da vedere se riuscirà a conciliare le due esigenze…
Redazione
Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori