MOTOGP 2011 – Il team Ducati è al lavoro su due fronti distinti e separati: sulla moto di quest’anno che ancora lascia a desiderare e sulla futura Desmsedici GP12 che correrà il prossimo Motomondiale. In questa stagione le prestazioni di Valentino Rossi e Nicky Hayden non sono state delle migliori, anche se il quarto posto del Dottor Vale e il sesto dell’americano non sono poi da buttare. Ma il ducatista Nicky Hayden nutre migliori speranze per il proseguimento di questo mondiale della MotoGp: “Non mi basta il 6° posto nel Mondiale, credo che a Silverstone abbiamo fatto un risultato che avrebbe potuto essere molto migliore. Comunque credo nel mio potenziale e so che possiamo fare di più, perché la stagione è lunga e se anche le altre scuderie si sono rafforzate, stiamo lavorando moltissimo per trovare nuove soluzioni tecniche e prima o poi i frutti si vedranno. La Ducati non molla mai per tradizione, io credo che porteremo a casa grandi risultati da qui alla fine dell’anno”.

Il pilota statunitense non scarica ogni colpa sulla vettura e fa una sorta di ‘mea culpa’ sui risultati ottenuti finora: “In realtà il comportamento della 800 da fuori sembra peggio di quello che non sia, la nostra moto ha il potenziale per puntare sempre al podio e sarebbe ora di dimostrarlo”. Magari a partire proprio dal prossimo Gran Premio di Assen, cui seguirà il Gp d’Italia sulla pista dell’autodromo del Mugello, dove vincere sarebbe il giusto premio di consolazione per i tifosi della Rossa.

Redazione

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori