circuito Imola (©Getty Images)
Motorsport | Chiusura circuito di Imola: forse c’è ancora speranza

Le tensioni fra giunta comunale e direzione dell’autodromo di Imola che nelle scorse settimane stavano mettendo a rischio la permanenza in vita di un tracciato storico e iconico, sarebbero state superate.

Questo martedì il sindaco Manuela Sangiorgi, il boss di Formula Imola Uberto Selvatico Estense, il responsabile dell’impianto Roberto Marazzi e il Presidente della FMI Giovanni Copioli si sono incontrati e hanno riaperto il dialogo riguardante il futuro sportivo e non solo di una struttura che, ospitando eventi di portata nazionale e internazionale, apporto un certo ritorno economico alla cittadina emiliana.

La questione ambientale – Come avevamo scritto in un precedente articolo, il casus belli sarebbe stato, come al solito il rumore, insostenibile per alcuni. Per questo, prima di una definitiva risoluzione in positivo della vicenda verrà avviato un progetto di monitoraggio acustico, che non solo coinvolgerà Imola, ma pure altre importanti piste del nostro Paese.
Non c’è dubbio che l’autodromo sia la struttura sportiva più importante della città e che ci rappresenti davvero in tutto il mondo”, le parole del sindaco alla fine della riunione riportate da Motorsport.com .”Abbiamo ripreso un dialogo che deve tener conto anche delle esigenze dei cittadini, ma ho trovato un nuovo spirito di collaborazione. Ho apprezzato i recenti studi eseguiti in tema di impatto ambientale e mi auguro possano essere utili per trovare delle soluzioni comuni“.
Sono soddisfatto e ottimista“, il commento invece del capo di Formula Imola. “Ringrazio davvero il prezioso lavoro di mediazione istituzionale che il Presidente Copioli ha compiuto oggi e dell’interesse della FMI verso il tracciato. Con il sindaco Sangiorgi e la giunta comunale si è ricucito un rapporto che credo possa portare a risultati concreti e di reciproca soddisfazione“.
Non è la prima volta che capitano episodi del genere. Già in passato la struttura era stata minacciata di abbattimento. Allora, al suo posto, avrebbe dovuto sorgere un centro commerciale. Una proposta fortunatamente bocciata.
Chiara Rainis
Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori