Sam Bird (©Getty Images)

F1 | Bird contro la FIA e Verstappen: “La FE non è una punizione”

Come facilmente prevedibile la decisione della Federazione di punire Max Verstappen con la presenza all’ePrix del Marocco al fianco dei commissari, per gli spintoni rifilati ad Esteban Ocon al termine del GP del Brasile di F1 dello scorso novembre, ha punto nell’orgoglio molti dei protagonisti della FE.

Secondo alcuni, questa scelta della FIA ha di fatto in maniera implicita tolto valore alle serie al 100% elettrica, definendola una sorta di pena del contrappasso.

Tra i piloti più critici l’inglese della Virgin Racing Sam Bird, giunto terzo al termine della gara vinta dalla Mahindra di Jerome d’Ambrosio, che ha così commentato: “E’ bello che sia qui, ma io non l’ho visto“, la prima frecciata ad indirizzo dell’olandese della Red Bull, per la verità arrivato nell’eVillage di Marrakech  giusto qualche minuto prima del semaforo verde.

Sinceramente ritengo che chiamare una corsa di Formula E come un servizio sociale sia un po’ un’ingiustizia nei suoi confronti. Questa è una categoria stupenda e la gente paga un biglietto per venire e assistere alla competizione, dunque non dovrebbe essere vista come una punizione. Spero almeno che si sia divertito e mi auguro che dia un feedback positivo ai sui colleghi“, ha concluso indispettito il britannico.

Dal canto suo tramite sito ufficiale dei federali Mad Max si è proclamato soddisfatto dell’esperienza fatta, definendola formativa. Tuttavia dalle poche immagini che ci sono arrivate ci viene da credere che non abbia particolarmente apprezzato nonostante, come spesso accade, l’ePrix sia stato movimentato.

Intanto sul fronte Verstappen, in questi giorni è arrivato l’endosorment da parte del talent scout degli energetici Helmut Marko.

Nel 2018 ha dimostrato di essere più veloce del suo compagno Ricciardo“, ha affermato l’austriaco. “Il problema di fondo era la sua mancanza di controllo e la sua impazienza. Max è molto rapido, ma non c’è bisogno che lo dimostri sempre. Si è già costruito un’immagine di grande lottatore nei duelli corpo a corpo ed è meglio non avere a che fare con lui”.

Chiara Rainis

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore