CONDIVIDI

Volkswagen T-Cross

Volkswagen T-Cross: un SUV flessibile nel segmento B

Con la compatta T-Cross, Volkswagen amplia la gamma di SUV e crossover con un modello d’ingresso pratico e con caratteristiche di tendenza. La nuova T-Cross colpisce per il design muscoloso e le numerose possibilità di personalizzazione, con il caratteristico frontale e i particolari fari fendinebbia dimostra di essere pronta a percorrere tutte le strade del mondo. Offre la massima flessibilità, grazie al suo abitacolo innovativo e spazioso, è una delle vetture più sicure della sua categoria e introduce numerosi sistemi di assistenza delle categorie superiori nel segmento delle compatte.

L’ideale per la città, pronta per le piccole e le grandi avventure dentro e fuori la giungla urbana. L’anteprima mondiale ufficiale della T-Cross si terrà in autunno, ma Volkswagen intende rendere più breve il periodo che precede la presentazione fornendo le prime informazioni sul crossover ormai pronto per la produzione in serie. Con questa vettura, Volkswagen ampia la gamma di SUV e crossover con un nuovo modello d’ingresso: T-Cross, T-Roc, Tiguan, Tiguan Allspace e Touareg sono ora le cinque proposte del marchio in Europa.

Volkswagen T-Cross

Il crossover Volkswagen più compatto misura 4.107 mm di lunghezza e 1.558 mm di altezza. Quindi la T-Cross è più grande di una Polo pur trovandosi nello stesso segmento B. Per chiarire la classificazione: Golf e T-Roc sono nel segmento C. T-Cross e Polo condividono il segmento B. Un segmento declinato in due tipologie di vetture indipendenti. Questa varietà rende l’offerta più ricca di modelli e la mobilità più ricca di esperienze.

Motori, pianale MQB e dispositivi di serie

T-Cross, dotata di ruote fino a 18″, è spinta da tre motori turbo. I motori benzina TSI sono abbinati a un filtro antiparticolato per motori a ciclo Otto; erogano una potenza di 85 kW/115 CV1 e 110 kW/150 CV1. L’unità Turbodiesel TDI sviluppa una potenza di 70 kW/95 CV1.

La T-Cross offre uno spazio interno sorprendente, ottenuto grazie al pianale modulare trasversale (MQB). Questa base innovativa sposta in avanti l’asse anteriore, aumentando così il passo, le dimensioni dell’abitacolo e il volume di carico, che per di più è variabile: in base alle necessità, il divano posteriore può essere fatto scorrere longitudinalmente di serie per ottenere più spazio per le gambe o incrementare la capacità del bagagliaio (da 385 a 455 litri). Il volume di carico massimo fa registrare uno dei migliori valori nel segmento. Grazie all’MQB, il crossover sarà uno dei veicoli più sicuri della sua categoria, per merito delle eccellenti caratteristiche in caso di impatto e di un’ampia gamma di sistemi di assistenza.

Sempre di serie: il sistema di monitoraggio della distanza Front Assist e l’assistente di mantenimento corsia Lane Assist. Tra gli altri sistemi di assistenza si annoverano il Blind-Spot Sensor (segnala la presenza di veicoli nell’angolo cieco) che include l’assistente di uscita dal parcheggio (segnala la presenza di veicoli che si avvicinano alla T-Cross lateralmente da dietro), la funzione di frenata di emergenza City con riconoscimento dei pedoni e il sistema proattivo di protezione degli occupanti (reagisce poco prima di un impatto chiudendo finestrini e tetto scorrevole, tendendo le cinture di sicurezza e aumentando la potenza frenante).

Volkswagen T-Cross

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori