CONDIVIDI
Suv Alfa Romeo
photo web source

Le indiscrezioni su quanto saranno importanti nell’economia aziendale di FCA i nuovi Suv Alfa Romeo e Maserati sono state confermate direttamente dal n.1 Sergio Marchionne. L’occasione è stata quella del NAIAS, North American International Auto Show, o più semplicemente il salone dell’auto di Detroit. La kermesse statunitense di inizio anno è, infatti, uno dei momenti più importanti del panorama motoristico quello dove i principali produttori presentano novità e programmi futuri.

Suv Alfa Romeo
photo web source

Le parole di Sergio Marchionne

L’impegno del gruppo FCA nel definitivo rilancio del marchio Alfa Romeo e Maserati sul mercato mondiale nelle parole di Marchionne è inequivocabile: “La sorella maggiore di Stelvio e la sorella minore di Levante avranno la priorità su tutto”.

Sergio Marchionne
Photo JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images

Riguardo alla casa del Biscione, l’AD, ha quindi precisato che saranno 8 i nuovi modelli che vedranno la luce tra il 2018 ed il 2020. Una programmazione ambiziosa e complessa che Alfa Romeo saprà portare brillantemente a termine.

Suv Alfa Romeo
photo web source

Un nuovo Suv Alfa Romeo più grande della Stelvio, di cui conserverà alcuni elementi del look, arriverà già nel corso del prossimo anno una vettura da 5 metri per fare concorrenza, nel prestigioso “segmento E”, alle teutoniche BMW X5 e Mercedes GLE soprattutto sul mercato a statunitense e cinese.

I motori del nuovo SUV Alfa Romeo

Il nuovo SUV Alfa Romeo, sul cui nome vige il più totale segreto, sarà sviluppato sulla piattaforma denominata “Giorgio” in grado di alloggiare sia la trazione 4×4 che quella posteriore. Per le motorizzazioni diesel le alternative più concrete sembrano essere i turbo da 2,2 litri da 210 CV della Stelvio ed il 3,0 litri V6 da 250 e 275 CV della Jeep Grand Cherokee e della Maserati Levante. Per le versioni a benzina non mancheranno il turbo 2.0 litri da 280 CV ed il biturbo 2.9 litri V6, da oltre 500 CV montati sulla Stelvio.

Suv Alfa Romeo
photo web source

La prima Alfa Romeo ibrida

Ma la vera novità più attesa sarà, secondo voci di corridoio, il nuovo motore ibrido con 400 CV, che accoppierà ad un propulsore a benzina da 2,0 litri, un elettrico da 48 volt con un innovativa turbina con elettro attiavazione. L’unità garantirà così alla vettura prestazioni da vera sportiva e consumi contenuti in barba alla stazza imponente; si stima, rispetto alla Stelvio, un più 200 Kg. anche in virtù della probabile configurazione a 7 posti.

Suv Alfa Romeo
photo web source

Le Parole di Roberto Fedeli

“Dobbiamo combinare la nuova auto con il giusto livello di elettrificazione. Il mild hybrid è una soluzione percorribile senza perdere in personalità della macchina. Con queste caratteristiche possiamo raggiungere una potenza tra i 350 e i 400 cavalli. E al simulatori i risultati sono niente male” quanto dichiarato sul nuovo propulsore alla stampa dal Chief Technical Officer di Alfa Romeo e Maserati Roberto Fedeli.

Roberto Fedeli
photo web source

Conclusioni

La nuova SUV Alfa Romeo sarà dunque un’ibrida leggera o meglio un mild hybrid dove la ricerca del contenimento dei pesi saprà garantire efficienza, performance e piacevolezza nella guida cose difficilmente riscontrabili in una “plug-in”. Un’esperienza nuova che non vediamo l’ora di apprezzare e che segnerà il nuovo corso della casa del Biscione.

Suv Alfa Romeo
photo web source

potrebbe interessarti: Alfa Romeo auto dell’anno in Nord America

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori