CONDIVIDI

RINSPEED BAMBOO РDal 1977 la Rinspeed rappresenta una piccola “fabbrica d’idee” sotto la guida di Franck Rinderknecht, il quale ha ideato concept innovativi come la Splash, la UC?, la sQuba e la iChange. Al fine di continuare tale tradizione, la Casa svizzera a marzo 2011 commercializzerà la Bamboo, piccola concept scoperta, semplice e leggera.

Prorpio quest’ultima caratteristica è ciò che rende unica la Bamboo, una macchina da spiaggia come molti la definiscono. Simile per concezione alla Citroen Mehari ed alla Mini Moke, icone degli anni ’70 per coloro che amavano andare in spiaggia con vetture semplici e scoperte, la Rinspeed Bamboo riprende tale concetto nel terzo millennio in chiave ecologista e si propone come l’interprete della necessità di un revival alla leggerezza ed alla semplicità, in contrapposizione allo stile pesante e sovrappeso di oggi. La Rinspeed Bamboo ha una carrozzeria composta interamente da fibra di bambù, il quale le conferisce leggerezza e novità in fatto di materiali. Dirottare la scelta verso materiali naturali significa proporre un’idea nuova che predilige la semplicità ed il rispetto dell’ambiente, poiché viene sensibilmente diminuito il peso della vettura che andrà a consumare (e quindi inquinare) molto meno. A muovere la Rinspeed Bamboo è un motore elettrico molto silenzioso, il quale assicura un’autonomia di 105 Km, una velocità massima di 120 Km/h ed una accelerazione da 0 a 100 Km/h in soli 4,7 secondi.

Inoltre la vettura dispone di una bicicletta ripiegabile. Lunga 3,89 m, larga 1,62 m ed alta 1,60 m, la Rinspeed Bamboo pesa meno di 1000 Kg. Questa vettura “da spiaggia” rappresenta una possibilità per tutti i territori che beneficiano del sole tutto l’anno di rispettare l’ambiente e muoversi agilmente in città. Sicuramente, la cosa che lascia perplessi è la sicurezza : in caso di incidente, la fibra di bambù quanto può essere resistente agli urti?

Risparmiauto.it