CONDIVIDI

Percorrenze elevatissime – ben 100 km/litro -, design “futuribile”, dimensioni da utilitaria (circa 4 metri di lunghezza), e motore ibrido con emissioni di CO2 dichiarate pari a 22 g/km (con autonomia “solo elettrico” di 60 km). Ecco l’identikit di “Eolab”, la nuova concept di casa Renault che promette di rivoluzionare il concetto di mobilità.

Il “pezzo forte” è senz’altro il motore termico (una versione del classico 3 cilindri turbo a benzina da 0.9 di cilindrata, 75 CV e 95 Nm di coppia) abbinato a quello elettrico (da 68 CV e 200 Nm di coppia). Il cambio è curiosamente a tre rapporti (assente la frizione), uno per il motore benzina e due per la marcia elettrica, e la logica di funzionamento è “combinata”: si parte in elettrico, ma i motori lavorano in tandem e la batteria si ricarica durante la decelerazione e in frenata.

Gli ottimi consumi sono garantiti anche dall’aerodinamica particolarmente curata, con la deviazione dell’aria sullo spoiler anteriore, le sospensioni che abbassano l’assetto di 25 mm superati i 70 km/h, i pneumatici a sezione ridotta e basso coefficiente di rotolamento e un peso di appena 955 kg.

Il gioiellino ha la scocca in acciaio, alluminio e compositi, il tetto in magnesio di appena 4 kgd peso e vetri a spessore ridotto.

Per chi volesse scoprirla dal vivo, l’appuntamento è per il 2 ottobre a Parigi.

Redazione

(foto Twitter)
(foto Twitter)
Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori