CONDIVIDI

Range Rover Sport HST

Range Rover Sport HST, l’ibrida da 400 CV

Rivoluzione in corso nella gamma Land Rover, soprattutto quella più prestazionale. Dopo la Velar SV Autobiography Dynamic Edition, anche la Range Rover Sport viene potenziata e rivista con la versione HST.

Ingenium: 6 cilindri “ibridi” per una maggiore fluidità di marcia

Per la Range Rover Sport HST si sono mossi direttamente i tecnici dell’Engine Manufacturing Centre di Wolverhampton, i quali hanno sviluppato Ingenium, un motore a benzina 3 litri da 6 cilindri in linea: un frazionamento non così usuale ai giorni nostri. Il nuovo motore è stato dotato di sovralimentazione tramite compressore volumetrico attuato elettricamente. A cosa serve tale miglioria? Serve ad eliminare il turbo-lag, quel fastidioso ritardo di cui soffrono i motori sovralimentati, specie se dotati di compressori non proprio piccolissimi. Ora il compressore ha una risposta fulminea, pari a circa mezzo secondo, e riesce a girare anche a 120.000 giri al minuto per dare all’istante tutta la potenza richiesta dal conducente.

La HST così equipaggiata arriva ad esprimere 400 cavalli di potenza e 550 Nm di coppia massima. Va da sé che lo zero-cento è una pratica liquidata in poco più di 6 secondi (6.2) e la velocità massima tocca i 225 chilometri orari.

Per tutte le news sul mondo auto LEGGI QUI

Mild hybrid, per consumare di meno e dare potenza

Al nuovo 6 cilindri denominato Ingenium, gli ingegneri Land Rover hanno affiancato la tecnologia Mild hybrid, che consiste in un piccolo motore elettrico da 48 V che non pretende di muovere la Range Rover Sport HST in solitudine, come succede su altre concorrenti che dispongono di modalità full-electric, ma serve per diminuire i consumi di benzina e per fornire al propulsore cavalli aggiuntivi nelle situazioni più gravose.

Dettagli estetici nel segno della sobrietà

Range Rover Sport HST

La Range Rover Sport HST presenta delle soluzioni estetiche diverse in alcuni dettagli della carrozzeria che ce la fanno distinguere in quanto tale: una particolare combinazione dei colori degli interni con la parte esterna, le modanature in carbonio sul cofano, sulla calandra, sulle feritoie nei parafanghi anteriori e sul portellone posteriore. Sotto i cerchi, invece si possono scegliere pinze dei freni di colore rosso o grigio anodizzato, proprio per rispondere o meno ad un desiderio di sobrietà da parte del cliente.

Per avere una idea indicativa del prezzo al momento possiamo basarci sul listino britannico, che parte da circa 92000 euro.

Daniele Mancin

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori