CONDIVIDI
Pante di guida
Fonte: Istock

La patente è forse il documento più agognato dai giovanissimi, quello che permette di poter iniziare a condurre veicoli a motore. Abbiamo visto come si ottiene. Ora andremo ad analizzare un altro aspetto fondamentale ovvero la sua scadenza.

La Patente in Italia

La legislazione Italiana prevede diverse categorie di patente a seconda del veicolo che si deve condurre ognuna delle quali ha un diverso corso di validità. Non solo la categoria, ma anche l’età del titolare del documento incide sulla scadenza dello stesso. Si passa così dai 10 ai 2 anni di validità.

patente italiana

Le Categorie

Patente A e B
La prima per la guida di motocicli, la seconda per le autovetture ed i mezzi che non superino le 3,5 tonnellate di massa complessiva a pieno carico, il trasporto di massimo 9 persone compreso il conducente, ed il traino di rimorchi leggeri (fino a 750 Kg.)

  • ogni 10 anni fino al 50° anno di età
  • ogni 5 anni fino ai 70 anni
  • ogni 3 anni fino agli 80 anni
  • ogni 2 anni superati gli 80 anni

Per le patenti B conseguite dopo il 9/2/2011 è stata introdotta la regola che, nel primo anno di guida,  ai neo-patentati non è consentita la guida di veicoli con potenza specifica superiore ai 55 kW per tonnellata, e comunque non superiore ai 70 kW.

Neopatentato

Patente C
Consente la guida di camion con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate.

  • ogni 5 anni fino a 65 anni
  • ogni 2 anni dopo i 65 anni

Patente D
Consente la guida di pullman ed autobus con più di 9 persone a bordo è conseguibile solo se si è in possesso della patente B e si sono supera i 24 anni di età

  • ogni 5 anni fino a 60 anni
  • ogni anno dopo i 60 anni

Patente E
Consente il traino di rimorchi e semirimorchi pesanti e segue le scadenze della patente cui viene abbinata esempio C + E vedi scadenze patente C

Patenti Speciali
Precedentemente conosciuta come patente F sono riservate ai minorati fisici e si rinnovano ogni 5 anni salvo diverse indicazioni delle commissioni mediche locali.

Le Sanzioni

Secondo diverse statistiche sono tantissimi i possessori della licenza di guida che si presentano al rinnovo con il documento già scaduto da diverso tempo rischiando, in caso di controllo, una multa, secondo l’art. 126 del Codice della Strada, che va dai 155 fino ai 630 euro o, al ritiro della patente stessa. Trascorsi tre anni dalla scadenza si dovranno nuovamente sostenere gli esami previsti per il rilascio della patente.

patente scaduta

Per agevolare il rinnovo, cui si può procedere già 4 mesi prima della scadenza in qualsiasi provincia italiana a prescindere da quella di residenza, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha varato, dal 2012 una nuova regola estesa poi a tutti i documenti d’identità rilasciati prima del 2012. La Regola del Compleanno. Tutti i documenti scadranno inesorabilmente proprio nel giorno del nostro compleanno e come scordarselo questo bel regalo?

Cosa Fare

Il rinnovo si espleta direttamente durante la visita medica che serve a confermare l’idoneità sia fisica che psichica del patentato. La si può sostenere sia tramite Asl che presso medici privati autorizzati dalla Motorizzazione Civile che ne espone l’elenco. Si può svolgere anche, in una agenzia di pratiche auto o preso l’ACI, il tutto, con l’aggravio di alcune commissioni

visita medica patente

Cosa Serve

  • documento d’identità valido
  • la patente in scadenza/scaduta
  • codice fiscale/tessera sanitaria
  • due foto formato tessera
  • occhiali/lenti a contatto se indicate come obbligatorie

La pratica verrà inserita on-line e trasmessa alla Motorizzazione Civile che provvederà a spedire tramite posta assicurata a carico del destinatario il nuovo documento valido. In attesa della nuova patente si potrà comunque circolare grazie al certificato sostitutivo che viene rilasciato per una copertura di 60 gg.

I Costi

  • diritti sanitari tra i 20 ed i 50 euro
  • versamento di 10,2 euro sul c/c 9001
  • versamento di 16 euro sul c/c 4028
  • 6,8 euro al momento del ritiro dell’assicurata contenente la nuova patente

bollettino 9001

Rinnovo patente italiani all’estero

I cittadini italiani trasferitisi all’estero da almeno 6 mesi in un altro Paese dell’Unione Europea, regolarmente iscritti all’A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) possono richiedere il rinnovo della proprio patente rivolgendosi al consolato italiano dello Stato in cui risiedono.

Rinnovo con visita presso la CML

Per tutti i possessori di patente con obbligo di visita presso la Commissione Medica Locale (CML) i tempi di rinnovo si potranno inevitabilmente allungare ma ciò non comprometterà la possibilità di condurre il proprio mezzo grazie a dei permessi provvisori rilasciati al momento della prenotazione della visita.

CS

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori