CONDIVIDI

NUOVA VOLKSWAGEN EOS РLa Volkswagen presenta la nuova Eos in anteprima mondiale al Salone di Los Angeles (dal 19 al 28 novembre). La coupé-cabriolet è stata perfezionata sotto il profilo tecnico, resa ancora più dinamica ed elegante grazie al nuovo design di frontale e posteriore, oltre che più ricca grazie a una serie di nuove dotazioni. La scelta della California come location per il debutto della vettura non è stata certo casuale: gli Stati Uniti rappresentano infatti il maggiore mercato per questa quattro posti. La Volkswagen of America lancerà la nuova Eos a partire dalla fine di marzo, mentre in Europa, secondo mercato in ordine di importanza per la Eos, il lancio avverrà a metà gennaio.

Negli Stati Uniti, la Eos verrà proposta nella versione 2.0 TSI 200 CV con cambio DSG a 6 rapporti; in Europa saranno invece disponibili tre motori TSI turbo benzina a iniezione diretta e un TDI Turbodiesel, anch’esso a iniezione diretta.

Gli efficienti motori TSI erogano potenze comprese tra 122 e 210 CV, mentre il silenzioso TDI common rail sviluppa 140 CV di potenza. Quest’ultimo rende la nuova coupé-cabriolet particolarmente parsimoniosa, come è chiaramente dimostrato dai consumi della Eos 2.0 TDI BlueMotion Technology 140 CV: solo 4,8 l/100 km nel ciclo combinato. Per le versioni BlueMotion Technology (dotate tra l’altro di sistema start/stop e sistema di recupero dell’energia in frenata), la riduzione dei consumi è di ben 0,7 l/100 km.

Un nuovo design, pi√π elegante e sportivo

Il frontale. L’estetica del frontale della nuova Eos segue il nuovo DNA del design Volkswagen, caratterizzato da uno sviluppo orizzontale delle linee fatto di tratti netti e puliti. La calandra del radiatore è composta da tre elementi con finitura in nero lucido, ciascuno impreziosito da un sottile listello cromato, fungendo da ideale collegamento dei due nuovi gruppi ottici. I gruppi ottici sono disponibili, a richiesta, in versione bixeno con luci diurne costituite da 14 LED. Per i bixeno e per i fari alogeni (H7) è inoltre ordinabile il sistema di regolazione automatica delle luci abbaglianti Light Assist: una volta attivato, in base alla situazione del traffico, esso commuta automaticamente da abbaglianti ad anabbaglianti. E i fari fendinebbia di serie, ora con luci di svolta integrate, offrono una sicurezza di marcia ancora maggiore.

Design delle fiancate e della parte posteriore. Nuove nell’estetica della vettura sono tutte le versioni dei cerchi in lega leggera: di serie, la Eos monta cerchi in lega leggera da 16 pollici e pneumatici 215; su richiesta sono disponibili ulteriori versioni di cerchi, da 16, 17 e 18 pollici. Dal modello precedente sono stati ripresi i cerchi da 16 pollici con copricerchi integrali per l’impiego con pneumatici invernali. Il posteriore della Eos si distingue per la presenza di gruppi ottici a LED con ottica doppia di nuovo disegno e, analogamente al frontale, di paraurti ridisegnati. Dal punto di vista tecnico e di design i gruppi ottici posteriori, che si estendono dai parafanghi al cofano del bagagliaio, sfruttano la tecnologia LED per le luci di posizione e per gli stop.

Interni di maggiore pregio

Gli interni della Eos presentano nuovi motivi decorativi sulla plancia e sui pannelli delle porte. Di serie, la coupé-cabriolet è dotata di inserti decorativi cromati opachi. Di nuova concezione è anche il cosiddetto Pacchetto Ambiente: in questo caso, la dotazione della Eos prevede inserti in “Black Peak” (in alluminio di colore scuro con bordo cromato). Come in precedenza, il Pacchetto Ambiente è anche disponibile nella variante con inserti in legno “Radica di noce” o “Pioppo marezzato”. Inoltre, gli interruttori degli alzacristalli e delle luci sono ora arricchiti da cornici cromate su tutte le versioni.

Cool leather per le giornate più calde. I sedili di serie (di tipo sportivo a partire dalla versione 140 CV) sono resi ancora più piacevoli dall’impiego di nuovi tessuti (design “Wave”) ma anche da rivestimenti che coniugano esclusività e praticità, come la pelle “Nappa”, novità per la Eos, con trattamento “Cool leather”. Questa qualità di pelle, si scalda molto meno rispetto a quella tradizionale: un materiale che si rivela quindi perfetto per una cabriolet.

Dotazioni high-tech

Sotto il profilo tecnico, la nuova Eos si distingue per numerose nuove dotazioni, quali ad esempio l’indicatore multifunzione “Premium” con display a colori, il sistema per la regolazione automatica delle luci abbaglianti Light Assist cui si è precedentemente fatto riferimento e il dispositivo di assistenza al parcheggio Park Assist di seconda generazione (Park Assist II), che comprende il sistema Park Pilot per il parcheggio parallelo e trasversale. Un’altra novità a bordo della Eos è rappresentata dal sistema di chiusura e avviamento automatici Keyless Access: in questo caso, la Eos si avvia con la funzione di accensione comfort “Press & Drive”, premendo un apposito tasto che sostituisce il blocchetto di accensione.

Apertura e chiusura del tetto a distanza. Se la nuova Eos è dotata del sistema Keyless Access, il tetto può ora essere aperto e chiuso tramite radiocomando, una funzionalità nuova per questa categoria.

Il tetto della Eos – capote, tetto scorrevole e tetto rigido da coupé allo stesso tempo – è un sistema davvero completo. La porzione panoramica scorrevole in cristallo, di serie, regala grande luminosità all’abitacolo anche in condizioni meteorologiche avverse. L’apertura completa del tetto, composto da 5 elementi, avviene in appena 25 secondi, trasformando la Eos da coupé in cabriolet e viceversa.

Quattro motori 4 cilindri, potenti e parchi nei consumi

1.4 TSI 122 CV. La motorizzazione di accesso della Eos per l’Europa è rappresentata dal potente 1.4 TSI 122 CV (coppia massima di 200 Nm a partire da 1.500 giri). Il motore benzina a iniezione diretta con sovralimentazione turbo consente di raggiungere la velocità massima di 198 km/h, con un consumo nel ciclo combinato di 6,6 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 152 g/km). Per la Eos questa motorizzazione è disponibile a richiesta anche in versione BlueMotion Technology e, in questo caso, i consumi si riducono ulteriormente attestandosi su 6,2 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 144 g/km).

1.4 TSI 160 CV. Per il livello di potenza intermedio, la Volkswagen adotta un 1.4 TSI a doppia sovralimentazione (Twincharger) con turbocompressore e compressore meccanico in grado di sviluppare 160 CV. In questa versione, la Eos 1.4 TSI raggiunge la velocità massima di 217 km/h. Il motore Twincharger, dalla coppia elevata (240 Nm a partire da 1.500 giri), consente lo stile di guida tipico delle cabriolet anche a bassi regimi. Il consumo nel ciclo combinato è di 6,8 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 157 g/km).

2.0 TSI 200 e 210 CV. Il motore benzina più potente della nuova gamma Eos è il 2.0 TSI. La potenza massima è di 200 CV per il mercato statunitense e 210 CV per quello europeo. Questo motore turbo a iniezione diretta sviluppa, nella versione europea, una coppia massima di 280 Nm a partire da 1.700 giri. La velocità massima è di 238 km/h, con un consumo nel ciclo combinato di 7,1 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 165 g/km). Per il mercato europeo, la Eos 2.0 TSI è disponibile anche con cambio DSG a doppia frizione. In tal caso la velocità massima è pari a 236 km/h con consumi di 7,5 l/100 km ed emissioni di CO2 di 174 g/km. Il 2.0 TSI per la versione destinata al mercato americano della Eos, proposto di serie in abbinamento al cambio DSG, sviluppa invece una coppia massima di 280 Nm o 207 lbs a partire da 1.800 giri. Nel ciclo autostradale statunitense, la Eos 2.0 TSI vanta una percorrenza di 31* mpg (21* mpg nel ciclo urbano).

2.0 TDI 140 CV. La Eos 2.0 TDI 140 CV è una vettura estremamente parca nei consumi. Il 4 cilindri con 320 Nm di coppia, con i suoi 5,2 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 138 g/km), consuma 0,3 litri/100 km in meno rispetto al modello precedente. A richiesta, anche questa motorizzazione è disponibile in versione BlueMotion Technology (BMT): in questo caso, rispetto al precedente, i consumi si riducono di 0,7 litri/100 km, attestandosi su 4,8 l/100 km con 125 g/km di emissioni di CO2. Entrambe le versioni raggiungono i 207 km/h di velocità massima. Sia il 2.0 TDI, sia il 2.0 TDI BMT sono inoltre disponibili con cambio DSG a 6 rapporti: i consumi nel ciclo combinato della versione standard in questo caso sono di 5,7 l/100 km (a fronte di CO2 di 149 g/km) e scendono a 5,3 l/100 km (139 g/km di CO2) per il modello BlueMotion Technology. Grazie a questi valori di consumo, la nuova Eos può a buon diritto annoverarsi tra le cabriolet più parche nei consumi a livello mondiale.

Megamodo.com