CONDIVIDI

SALONE DI GINEVRA 2011 РLa casa automobilistica Renault ci presenta la nuova Captur, un crossover compatto in forma di concept car che dal vivo toccheremo al Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo) e che dà il via ad un nuovo capitolo: lo dice lo stesso comunicato stampa dell’azienda francese della Losanga che questa nuova Renault Captur, direttamente imparentata con Renault DeZir per stile, sprigiona il nuovo linguaggio estetico, pronto per essere diffuso alla gamma più tradizionale, maggiormente classica.

Muscoloso ed aggressivo, con una linea di cintura molto alta, un portellone sviluppato verso il cielo ed un cofano motore massiccio, il nuovo crossover Renault Captur è stato pensato per una giovane coppia, piena di vita e di desiderio di scoprire il mondo (con un esemplare di Captur? Ovvio). I passaruota sporgenti (che accolgono cerchi in lega da 22 pollici di dimensione), la mascherina che incornicia il diamante (simbolo Renault), i gruppi ottici minimalisti, i paraurti granitici, l’abitacolo scarno, colorato, futuristico, la superficie vetrata risicata, il cospicuo uso di metallo, il taglio da coupé del tetto e del montante posteriore: ogni elemento, tanto all’interno di Renault Captur, quanto all’esterno della concept car francese, esprime energia e nervosismo.

Lunga 422 centimetri, larga 195 centimetri, alta 158 centimetri, la nuova Renault Captur viene equipaggiata con un modernissimo (ed inedito) propulsore diesel, sviluppato a partire dalla gamma di motori già disponibili nel listino Renault: si tratta di un nuovo 1,6 litri, con doppia sovralimentazione, in grado di erogare 160 cavalli e 380 Nm di coppia massima già a 1.750 giri/minuto (gestiti da una trasmissione robotizzata EDS doppia frizione), emettendo 99 grammi di anidride carbonica ogni chilometro nel ciclo misto.

La nuova Renault Captur viene equipaggiata, inoltre, con un sistema di trazione integrale dotato di un differenziale meccanico autobloccante, che gestisce e trasferisce la coppia allo pneumatico con migliore aderenza. Per ora è tutto: maggiori dettagli saranno svelati a ridosso del Salone di Ginevra 2011.

Motorionline.com