CONDIVIDI

NUOVA JEEP GRAND WAGOONER – La gamma delle Jeep si arricchira’ di un nuovo modello, un Suv di lusso a sette posti che riprendera’ il glorioso nome di Grand Wagoneer, non piu’ utilizzato dal 1991. “La vedrete – ha dichiarato ad Automotive News Sergio Marchionne – nel gennaio del 2013″. Sara’ costruito, specifica il magazine americano, sulla stessa piattaforma della Grand Cherokee e la Dodge Durango, in aggiunta dunque alla gamma di prodotto gia’ annunciata. “Sara’ posizionato ad un prezzo superiore rispetto a quello delle versioni top – ha precisato Marchionne – cioe’ il Durango Citadel e il Grand Cherokee Overland Summit”. Questa non e’ stata la sola sorpresa che Marchionne ha riservato agli addetti ai lavori durante gli incontri al North American International Auto Show di Detroit: Chrysler cancellera’ probabilmente uno dei due minivan di tipo tradizionale, quando arrivera’ la nuova generazione a calendario per il 2014. “Abbiamo bisogno di un’architettura piu’ flessibile per questo tipo di veicoli – ha detto Marchionne ad Automotive News – una piattaforma che possa essere a trazione anteriore, a trazione integrale e che vada bene anche per un’auto del segmento E”. Tra le altre novita’ di prodotto, anche la conferma che Chrysler lancera’ nel 2013 una trasmissione per auto a trazione anteriore a 9 rapporti e che verra’ proseguito lo sviluppo del leggendario motore V8 Hemi, anche in tempi in cui i consumi di benzina vengono continuamente abbassati. “Abbiamo bisogno di continuare ad investire nell’Hemi” ha detto Marchionne, tranquillizzando i sostenitori della grande tradizione di Chrysler in questo settore motoristico. Infine, i programmi di aggiornamento e di sostituzione della Dodge Nitro e della Jeep Liberty: “E’ il vuoto piu’ importante nella nostra offerta di prodotti”, ha affermato il CEO di Chrysler e Fiat, alludendo evidentemente al segmento dei Suv compatti che e’ dominato negli Stati Uniti da Honda CRV e Ford Escape. Riferendosi al Nitro, Marchionne ha detto che “ha bisogno di essere sostituito” ma – come riporta Automotive News – non necessariamente con un modello Dodge. L’esame delle possibili soluzioni attraverso dei clinic con la clientela dice che Chrysler e’ all’80% dal risultato ottimale: “Dateci una quarantina di giorni ancora” ha concluso Marchionne, alludendo evidentemente alla data entro cui verra’ presa una decisione su questo importante fronte.

Ansa