CONDIVIDI
BMW logo
Getty Images

Maxi richiamo BMW: 24.700 auto in Italia a rischio incendio

BMW richiama in Europa circa 324.000 vetture diesel a causa del rischio di incendi dovuto a un modulo di ricircolo dei gas di scarico. Il difetto riguarda le BMW serie 3, 4, 5, 6 e 7 oltre che la serie X3 e la X6 equipaggiate con i motori diesel a 4 cilindri prodotte da aprile 2015 a settembre 2016 e quelle con motori diesel a 6 cilindri dal luglio 2012 al giugno 2015.

Secondo quanto riporta il comunicato rilasciato da BMW, il componente responsabile del misfatto è il modulo EGR che “può, in alcuni casi, causare incendi”. Il componente potenzialmente difettoso deve essere controllato ed eventualmente sostituito. Il rischio, infatti, è che piccole quantità di fluido di raffreddamento possano miscelarsi a fuliggine e tracce di olio creando una miscela combustibile che potrebbe prendere fuoco a temperature elevate.

Nei giorni scorsi il medesimo difetto era stato riscontrato su alcune auto BMW in Corea del Sud dove sono state richiamate 100.000 vetture dopo le fiamme divampate su 27 modelli della casa dell’Elica. In Italia il richiamo riguarderà 24.700 esemplari, mentre saranno 96.300 in Germania, 75.000 nel Regno Unito e 23.500 in Francia. Dal quartier generale di Monaco, inoltre, non hanno saputo fornire una stima dei costi: “Dipenderà dal numero di veicoli controllati che presentano effettivamente un difetto”, ha fatto sapere un portavoce di Bmw.