CONDIVIDI
foto Twitter
foto Twitter

 

 

Una delle novità finora più apprezzate di Auto China 2014, il Salone dell’auto che si è aperto martedì a Pechino, è la Lifan 330, una compatta a cinque porte “sosia” della Fiat 500L. Le somiglianze con la vettura italiana sono troppo marcate per non destare il sospetto che Lifan Motors, la Casa automobilistica e motociclistica di Chongqing, abbia ancora una volta preso ispirazione (per usare un eufemismo) da un modello già in circolazione.

Il risultato è un “clone” con il muso della 500 nostrana (l’unica differenza è l’ampiezza della presa d’aria) e la parte posteriore che ricalca il design della Mini. La Lifan 330 è spinta da un motore quattro cilindri a benzina 1.3 litri 90 Cv di tecnologia Toyota, con cambio automatico a cinque rapporti abbinato alla trazione anteriore (automatico di tipo CVT in optional). Il tutto ad un prezzo sul mercato locale che oscilla tra l’equivalente di 4.226 e 6.356 euro per le versioni più accessoriate.

 

Redazione