CONDIVIDI
Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)

Tornano a lavorare insieme Jeep e Mopar per sviluppare sette nuovi concept di veicoli destinati al fuoristrada. Tutte le automobili in questione saranno poi presentate in occasione dell’Easter Jeep Safari. Un evento destinato alle automobili off-road che si tiene ogni anno intorno alla data di Pasqua. Una kermesse che richiama da sempre molti appassionati del settore che per una settimana hanno la possibilità di guidare a Moab, località dove si tiene l’evento, diversi fuoristrada tra cui le migliori novità dell’anno. I concept che sono stati sviluppati dalle due aziende, sono stati realizzati con diversi accessori Jeep Performance Parts. Come detto sono sette le vetture che saranno presentate e si tratta di Jeep 4SPEED, Jeep SANDSTORM, Jeep B-Ute, Jeep Wagoneer Roadtrip, Nacho Jeep, Jeep Jeepster e Jeep J-Wagon. Andiamo a vedere le caratteristiche principali di ognuno.

Jeep e Mopar al lavoro insieme per sette concept

La 4SPEED è una vettura molto agile con un peso ridotto rispetto a quella che è una classica Wrangler. La 4SPEED è anche più corta di quest’ultima di 56 cm. Per rendere più leggera l’automobile sono stati utilizzati fibra di carbonio ed alluminio forato. A spingere l’automobile è un motore turbocompresso I-4 da 2,0 litri con un cambio automatico ad 8 marce.

La SANDSTORM è un’automobile concepita per avere un’ottima riuscita per quello che riguarda la guida su terreni come quello del deserto e sabbiosi. Robuste sospensioni ed un motore molto potente sono le caratteristiche principali di questa vettura spinta da un propulsore V-8 da 6,4 litri fornito dalla Mopar con un cambio manuale a 6 marce.

Passando alla Jeep B-Ute troviamo un’automobile che è stata pensata per i viaggi off-road straordinari, pronta a resistere a diverse sollecitazioni. Presenti infatti il sistema MOLLE per lo schienale dei sedili anteriori. A spingerla è un motore Tigershark 2,4 litri con trasmissione automatica a nove rapporti.

La Jeep Wagoneer Roadtrip mantiene alcune caratteristiche della vecchia Wagoneer come la carrozzeria in acciaio. Di tutte sembra essere la off-road pensata per essere in grado di ospitare i viaggi familiari, cercando di offrire maggiore spazio e confort nei viaggi fuori strada.

La Nacho Jeep è un’automobile che risalta immediatamente per il suo colore giallo all’esterno. Il motore è il turbocompresso I-4 da 2,0 litri. Curiosa la scelta di inserire le luci LED nel posteriore che si accendono a seconda di quella che è la velocità dell’auto. In caso sia ferma si accende la rossa. Il colore ambra è per la velocità da 1,6 a 5 km/h, da 5 a 37 la luce verde mentre il bianco si accende come classico che sia per la retromarcia.

La Jeep Jeepster è ispirata alla Wrangler Rubicon e riprende la colorazione bicromatica della Jeepster del 1966. Assetto sportivo per questo fuoristrada che presenta una gabbia di sicurezza tubolare al suo interno che va a sostituire di fatto la sport bar.

Chiudiamo con la J-WAGON. Un’automobile che riprende diverse caratteristiche della Wrangler Sahara e che punta molto sullo stile elegante, in grado sia di percorrere le strade più difficile off-road, ma semplice e comoda da guidare anche all’interno di percorsi cittadini. Molto rifiniti anche gli interni, in pelle color cammello.

Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)
Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)
Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)
Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)
Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)
Jeep e Mopar concept
Jeep e Mopar concept (image by Facebook)