CONDIVIDI

La Hyundai ha in serbo una serie di interessanti novità per le versioni 2015 delle Santa Fe e Santa Fe Sport, soprattutto sul versante della meccanica. La principale è senz’altro il servosterzo elettrico con microprocessore a 32 bit, in grado di offrire un “feeling di sterzo raffinato”, abbinato al volante con modalità Driver Selectable Steering di serie e impostazione sportiva rivista in modo da assicurare uno sterzo più robusto ed efficiente, grazie anche alle nuove boccole per l’asse anteriore.

L’aggiornamento ha riguardato anche le sospensioni – migliorate rispetto ai livelli precedenti – e la rigidezza a livello delle ruote e in termini di carrozzeria laterale.

Per quanto riguarda l’equipaggiamento, si segnalano le luci diurne a LED, i vetri elettrici (con modalità automatica per quelli anteriori), il rilevatore dell’angolo cieco per il conducente e la griglia anteriore bicolore per la versione Sport. Il sistema Auto Open consente inoltre di aprire il portellone in modo automatico se il conducente si trova in prossimità dello stesso e con la chiave in tasca.

Le motorizzazioni sono sempre tre: il quattro cilindri 2.4 litri da 190hp o il quattro cilindri 2.0 litri turbo da 264 hp. Sulla Santa Fe è disponibile anche il celebre Lambda II V-6 3.3 litri.

I due SUV vengono proposti nelle nuove tinte Platinum Graphite e Sparkling Silver.

I prezzi, infine, partono da 24.950 dollari per la Santa Fe Sport e da 30.150 per il modello più grande con tre file di sedili.

Redazione

(foto Twitter)
(foto Twitter)