CONDIVIDI
(Getty Images)
(Getty Images)

 

Se il caso Volkswagen non ha provocato significative flessioni al ribasso sul mercato auto del nuovo (almeno per quanto riguarda il mese di settembre), si sono già registrate importanti fluttuazioni sui prezzi delle vetture usate. A riferirlo è una ricerca svolta da Autouncle, secondo cui diversi esemplari in vendita con il noto motore 2.0 TDI “truccato” hanno subìto ribassi considerevoli: in alcuni casi lo “sconto” sfiora addirittura il 25%!

 

Le occasioni sul mercato

Il portale di annunci di auto usate Autouncle è pieno di annunci di vetture del gruppo Volkswagen dotate del 2.0 TDI Euro 5, e basta dare una rapida occhiata per rendersi conto che negli ultimi giorni molti venditori hanno drasticamente ridotto i prezzi degli esemplari proposti. Il caso più eclatante è probabilmente quello di una Skoda Octavia Wagon 2.0 TDI del 2013, con 50mila km all’attivo, in vendita in Trentino: rispetto alla scorsa settimana, la “quotazione” è scesa di ben 4.800 euro! L’esemplare è in vendita con un prezzo inferiore del 25% rispetto ai 19.500 euro di valutazione media.

Ma, come detto, gli esempi non mancano: per le Seat Altea 2.0 TDI lo sconto arriva a 2.000 euro, e lo stesso vale per alcune Seat Leon 2.0 TDI, offerte a prezzi ridotti in media del 18%, ma anche per modelli di fascia più alta, come le Audi Q5 2.0 TDI da 170 cavalli del 2012 scontate di oltre 4 mila euro rispetto alla scorsa settimana.

 

Gli sviluppi del Dieselgate

A giudicare dagli ultimi sviluppi della vicenda, il trend delineato da Autouncle sembra destinato a proseguire. I vertici Volkswagen hanno infatti ammesso in una lettera inviata ai parlamentari tedeschi nei cui distretti elettorali si trovano le fabbriche Vw che 8 milioni di veicoli diesel erano dotati del software in grado di truccare i test sulle emissioni all’interno dell’Unione europea. La missiva, datata 2 ottobre e firmata dall’ex portavoce del governo e attuale lobbista di Volkswagen Thomas Steg, spiega che sono coinvolti i veicoli con cilindrata 1.200, 1.600 e 2.000 del motore EA 189.

Né rassicurano le parole di Hans Dieter Pötsch, attuale CFO del gruppo che dovrebbe essere nominato domani al vertice del consiglio di sorveglianza: “La crisi potrebbe minacciare l’esistenza dell’azienda” ha detto ai top manager di Volkswagen, anche se lui resta convinto “che Vw supererà la crisi con uno sforzo sufficiente”. Lo sforzo comprenderà sicuramente il richiamo di quegli 8 milioni di veicoli in Europa.

“Naturalmente ci assumeremo tutti i costi dell’operazione” ribadisce l’azienda. Costi che risultano ancora difficili da stimare: dipende se si tratterà “solo” di modificare il software o se serviranno anche modifiche hardware, che richiederanno un intervento più prolungato in officina.

Nel frattempo, secondo Interbrand il valore del marchio Volkswagen è sceso del 9% a 11,1 miliardi di euro nell’ultima classifica annuale, scivolando dal 31° al 35° posto; prima dell’esplosione del caso, il brand segnava un +10%.

Anche per questo Volkswagen ha acquistato intere pagine sui giornali tedeschi, in occasione del 25° anniversario della riunificazione tedesca, nel tentativo di scusarsi per l’accaduto: “Vogliamo dire solo una cosa: faremo di tutto per riacquistare la vostra fiducia”, recita il testo dell’inserzione.

Ma gli aspetti da chiarire sono ancora molti. Secondo la Bild, vari ingegneri hanno ammesso di aver partecipato nel 2008 all’installazione del software fraudolento, e alcuni di essi avrebbero indicato come responsabile Ulrich Hackenberg, già capo della ricerca e sviluppo, uno dei manager che nelle scorse settimane sarebbero stati sospesi dall’incarico.

Forse si saprà qualcosa di più domani, quando sadrà il termine che il Governo tedesco aveva fissato perché Volkswagen presentasse un piano per porre rimedio alle conseguenze della frode. Intanto, le possibilità di fare qualche buon “affare” non mancano…

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori