CONDIVIDI
photo Twitter

Una piccola società di ingegneria britannica chiamata RML Group ha appena creato la prima Aston Martin Vulcan omologata su strada. Il progetto era stato annunciato 18 mesi fa e qualche giorno solo alcuni giornalisti britannici hanno avuto la fortuna di compiere qualche giro.

A differenza della McLaren P1 GTR che è una vettura da pista basata sul P1 su strada, la Vulcan è stata progettata sin dall’inizio con l’unico scopo di essere limitata all’utilizzo in pista. Di conseguenza, le modifiche che RML ha apportato per garantire che Vulcan sia omologato su strada sono molto più sostanziali di quanto fatto con la P1 GTR da strada.

All’anteriore RML ha montato un nuovo cofano con piccoli proiettori, degli indicatori di direzione sulle piastre terminali dell’ala posteriore in fibra di carbonio. Resta intatto il motore V12 aspirato da 7,0 litri in grado di erogare 820 CV. Aston Martin ha prodotto soltanto 24 esemplari della Vulcan, ma non saremmo sorpresi di vedere in futuro una serie limitata altrettanto esigua ed esclusiva della supercar britannica in versione stradale.