CONDIVIDI

Alfa Romeo Giulia Sport Edition

Alfa Romeo Giulia Sport Edition arriva negli showroom.

Alfa Romeo Giulia Sport Edition è la serie speciale, in edizione limitata, che si caratterizza per stile sportivo e una ricca dotazione di serie: paraurti sportivi con prese d’aria specifiche e doppio scarico integrato e Pack Sport Interior tra i contenuti principali che rievocano l’anima di competizione e performance: il paraurti anteriore sportivo con prese d’aria maggiorate e quello posteriore con estrattore e doppio scarico integrato riprendono le caratteristiche della Giulia Veloce.

Non mancano i dettagli sportivi anche all’interno: Pack Sport Interior con volante sportivo in pelle con palette cambio in alluminio, inserti in alluminio sulla plancia, il tunnel centrale e i pannelli porta. Non mancano i dettagli pensati per il comfort e la connettività, come lo specchio retrovisore interno elettrocromico, il sedile posteriore abbattibile 40/20/40, il sistema di navigazione AlfaTM Connect Nav 6,5″ con predisposizione per Apple CarPlayTM e Android AutoTM.

I due motori della Giulia Sport Edition

Il DNA sportivo della Alfa Romeo Giulia Sport Edition emerge sotto il cofano con due motorizzazioni disponibili, a gasolio e benzina, abbinate entrambe al cambio automatico a otto rapporti: il 2.2 Turbo Diesel 180 CV AT8 e il 2.0 Turbo Benzina 200 CV AT8. Quest’ultimo è un propulsore costruito interamente in alluminio e prodotto nello stabilimento di Termoli, su una linea dedicata ad Alfa Romeo. Sviluppa la sua potenza massima a 5.000 giri/min, con una coppia massima di 330 Nm a 1.750 giri/min. Tra le sue peculiarità spiccano il sistema elettroidraulico di attuazione valvole MultiAir, il sistema di sovralimentazione “2-in-1” e l’iniezione diretta con sistema ad alta pressione da 200 bar. Questo si traduce in una risposta particolarmente pronta ai comandi dell’acceleratore e in una notevole efficienza nei consumi.

Interamente in alluminio anche il 2.2 Diesel, che si caratterizza per il sistema d’iniezione di ultima generazione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d’esercizio di 2.000 bar. Il turbocompressore a geometria variabile ad attuazione elettrica rappresenta lo stato dell’arte della meccanica e minimizza i tempi di risposta assicurando, nello stesso tempo, vantaggi in termini d’efficienza. I più raffinati livelli di comfort ed esperienza di guida sono inoltre garantiti dall’utilizzo del contralbero di equilibratura.