CONDIVIDI

Alfa Romeo Giulia Coupé

Il prossimo 1 giugno Marchionne presenterà due nuove versione dell’Alfa Romeo Giulia. Dalla Coupé al Suv grande: ecco le motorizzazioni che scopriremo nel dettaglio il prossimo 1 giugno.

Ben presto gli appassionati potrebbero mettere gli occhi e le mani sulla nuova Alfa Romeo Giulia Coupé. Stando infatti a quanto riportato da ‘Autocar’, Sergio Marchionne dovrebbe a breve annunciare l’aggiunta di questa variante alla celebre gamma di Alfa Romeo a Balocco, ovvero il prossimo mese.

Grande attesa dunque per il prossimo 1 giugno, con la coupé che va ad aggiungersi alla già annunciata versione suv, che avrà dimensioni maggiori rispetto allo Stelvio. Intanto sul web iniziano a circolare nuove informazioni e, in attesa di conferme da parte dello stesso Marchionne, ecco cosa sappiamo fino a oggi sulle motorizzazioni delle due nuove Alfa.

Alfa Romeo Giulia Coupé

Il prossimo 1 giugno dovrebbe essere annunciata la nuova Alfa Romeo Giulia Coupé. Marchionne non l’ha ancora presentata ufficialmente, eppure le prime indiscrezioni hanno già invaso il web.

Gli appassionati potrebbero sfruttare in strada un nuovo motore, ovvero un turbo benzina da 1.3 litri, con 180 cavalli di potenza e 270 Nm di coppia massima. Una motorizzazione che andrebbe ad affiancare il 2.2 Diesel da 136 e 150 cavalli.

Portare sul mercato la 1.3 sarebbe una sorta di ritorno al passato. Nel 1963 infatti la cosiddetta ‘milletrè’ era la più veloce al mondo, raggiungendo i 155 km/h.

Alfa Romeo Giulia Suv Grande

Alfa Romeo, Suv grande

L’Alfa Romeo Giulia Suv Grande era già stata annunciata, ma scendiamo nei dettagli della motorizzazione. Il processo di elettrificazione coinvolgerà anche questo modello, con una versione ibrida con un sistema da 48 V. Una versione che potrebbe divenire ancora più grande, offrendo anche l’opzione 7 posti.

Entrambi i modelli saranno in vendita nel corso del 2019, con le versioni ibride con sistema di recupero di energia (ERS), che la Ferrari ha sviluppato in collaborazione con Magneti Marelli, che ha già debuttato su LaFerrari.

Per quanto riguarda i due litri, dovrebbero proporre 350 cv di potenza complessiva nella versione ibrida, mentre il V6 offrirà ben più potenza. Alla guida infatti si potranno sentire sotto i piedi ben 640 cv. Un dettaglio fondamentale, dal momento che in questo modo si otterrebbe l’Alfa Romeo ‘stradale’ più potente di sempre. Si attendono ovviamente ulteriori informazioni in merito, ma occorrerà attendere l’1 giugno.