CONDIVIDI

VW Beetle

Addio Volkswagen Maggiolino: esce di produzione dal 2019

La Volkswagen Maggiolino uscirà di produzione nel 2019 e non sarà sostituita da una nuova versione. In Italia non è già più presente nei listini della casa tedesca. Le due edizioni della Beetle moderna del resto non hanno avuto il medesimo successo dell’antenata: dal 1938 al 2003 è stata costruita in oltre 21 milioni di esemplari.

La casa tedesca non sembra però voler rinunciare ad una icona come la Beetle. Klaus Bischoff, numero uno dello stile per il marchio Volkswagen, sha anticipato l’ipotesi che potrebbe “rinascere” entro pochi anni come berlina a quattro porte dotata di un motore elettrico. Negli Stati Uniti, invece, complice anche la vicinanza con l’impianto di produzione a Puebla, in Messico – continuerà ancora ad essere venduto, specialmente nella versione cabriolet. Dopo la Fiat Punto, gli italiani si preparano a dire addio ad un altro storico modello che non è mai mancato sulle nostre strade. Dal 2019 non vedremo più nuovi Beetle in circolazione.

Il Maggiolino ha praticamente fatto la storia del brand: negli Anni 30 su richiesta di Hitler, Ferdinand Porsche costruì un modello di auto robusto e adatto alle famiglie, che consumasse poco e non costasse tanto, in modo da diventare davvero l’auto del popolo. Nell’ottobre 1935 ultimò i primi due esemplari della Type 60, simile al modello definitivo. Dal 1938 al 2003 l’auto è stata costruita in 21 milioni di esemplari e nel 1997 è arrivato il nome New Beetle diventando un’auto più raffinata e di nicchia. Nel 2011 è arrivata poi la seconda generazione Beetle attualmente in vendita. Per questo sembra difficile escluderla totalmente dai programmi della casa tedesca, ma per il momento si chiude una pagina di storia delle quattro ruote.