CONDIVIDI
Conferenza stampa di presentazione del Motor Show Festival (©Chiara Rainis)

Auto| Addio al Motor Show di Bologna, nasce il Festival di Modena

Chi si era già prenotato per un weekend dicembrino a Bologna, per sorseggiare vin brulé e godersi splendide auto stradali, mescolate all’azione dei bolidi da competizione rimarrà deluso. Da questo martedì lo storico Motor Show della città snodo per antonomasia in Italia è definitivamente andato in archivio.

Nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Milano, il responsabile di Bologna Fiere Antonio Bruzzone ha spiegato ai media presenti che nonostante i 370 espositori, le 33 casa auto e moto e le 280 presenze di pubblico pagante, si è preferito andare altrove.

“L’obiettivo che ci siamo posti è stato quello di uscire dal recinto”, ha motivato la decisione di migrare verso Modena. “Finora la manifestazione era stata legata alla città, noi abbiamo voluto allargare la visione all’intero territorio dell’Emilia Romagna. La famosa Area 48, che per anni ha visto i piloti darsi battaglia o la Ferrari effettuare i suoi pit stop spettacolo, era diventata troppo piccola. Spostandoci all’autodromo di Modena le gare potranno essere più avvincenti e le macchine esprimere tutto il loro potenziale”.

Ribadito che del noto bacino dedicato alle competizioni dal 1976 ad oggi non rimarrà più nulla dato che dal prossimo novembre cominceranno i lavori per trasformarlo in un polo fieristico, Bruzzone ha precisato che anche la data sarà diversa. Niente più inverno e freddo, ma primavera e temperature miti già a partire dalla prima edizione che si terrà dal 16 al 19 maggio 2019 sotto il nome di Motor Show Festival e della durata di 4 giorni.

Il nuovo evento motoristico farà parte di un piano industriale triennale volto a rilanciare Bologna Fiere e dunque a far conoscere la regione in ogni suo aspetto.

Alla domanda di Tuttomotoriweb se questo cambiamento sia stato obbligato a seguito dei debiti accumulati nei precedenti anni, il direttore generale ha negato sostenendo di essere stato guidato dalla mera esigenza di interpretare al meglio le esigenze attuali per quanto concerne l’esposizione dei veicoli. “E’ inutile accumulare saloni dell’auto in Europa”, ha detto. “Parigi, Francoforte, Ginevra, sono già sufficienti. Noi ci dobbiamo confrontare con ciò che c’è fuori”.

Chiara Rainis

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su  Google News

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori