Pol Espargarò saluta KTM: “È stato un anno incredibile”

Pol Espargarò chiude il ciclo KTM con una top-5. Dopo quattro stagioni con la casa austriaca si appresta a diventare compagno di box di Marc Marquez.

Pol Espargaro
Pol Espargaro a Portimao (getty images)

Pol Espargaró chiude l’esperienza KTM con una top-5 pur non conquistando nessuna vittoria. Ma sarà considerato per sempre uno dei padri fondatori della RC16, una moto che quest’anno ha bruciato le tappe regalando tre vittorie, una con Brad Binder e le altre con Miguel Oliveira. Con i suoi podi Pol ha messo il proprio sigillo nella top 5 della classifica piloti contribuendo alla quarta posizione in classifica costruttori.

Tutto questo per dire che Pol Espargaró può lasciare la KTM a testa alta e accingersi alla nuova avventura in Honda con tutte le credenziali che si addicono a un pilota che indossa i colori Repsol. La sua quarta posizione a Portimao ha anche permesso al team Red Bull KTM Factory di affermarsi terzo nel campionato a squadre. “Potrebbe non essere stata una delle mie migliori gare oggi. Ma a parte questo, dobbiamo essere contenti del risultato finale di quest’anno”, ha dichiarato in conferenza stampa il pilota catalano. “Se una fabbrica finisce quinta nel campionato piloti al suo quarto anno di MotoGP, a pari merito con Dovizioso per il quarto posto in classifica generale, se sei battuta solo da moto ufficiali come Suzuki, Yamaha e Ducati, se ti lasci alle spalle tutta la Honda, se c’è ancora la terza vittoria stagionale in MotoGP per KTM da festeggiare in finale, se a questo aggiungiamo i miei cinque podi, allora possiamo davvero parlare di un anno incredibile per tutto il team KTM”.

Si lasciano con un gran sorriso Pol e KTM, dal prossimo anno saranno avversari ma sempre amici. “Mi sento davvero orgoglioso quando penso a quello che abbiamo realizzato in KTM in questi quattro anni . È piuttosto triste quando devo dire “arrivederci”. Ma è un bel modo per salutarci questo quinto posto assoluto, perché è il miglior risultato per me finora nel Campionato del Mondo MotoGP”.

Pol Espargaro (getty images)