Valentino Rossi: “Il film della mia carriera è appena al primo tempo”

Valentino Rossi è pronto a lasciare la Yamaha ufficiale e intanto scherza su quello che sarà il proprio futuro in MotoGP.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi ha chiuso oggi la sua lunga storia d’amore con il team Yamaha ufficiale, ma la sua carriera proseguirà anche nel 2021 nel Team Petronas. Il rider di Tavullia nonostante a febbraio spegnerà 42 candeline punta ad essere ancora una volta protagonista in MotoGP.

Come riportato da “Sky Sport” Il Dottore ha così commentato quest’ultimo fine settimana vissuto con la tuta blu della Yamaha ufficiale: “È stato un weekend difficile perché abbiamo fatto un po’ di fatica sin dal venerdì, però ho cercato di mettercela tutta domenica perché ci voleva una gara dignitosa per salutare questo team e tutti i miei amici qua. Qualcuno viene con me l’anno prossimo e qualcuno invece no, è stato bello, 15 anni insieme”.

Valentino Rossi: “Peccato esser partito così indietro, oggi avevo un buon passo”

Valentino Rossi ha poi proseguito: “È stato un po’ come un film, primo tempo e secondo tempo. Sono stati entrambi molto belli e molto intensi. Questa è stata la parte più importante della mia carriera, ma anche una parte molto importante della mia vita, quindi ringrazio tutti, è stato bello”.

Infine il rider di Tavullia ha così concluso: “Ho corso per tanti team, ma questo è stato il team della mia vita, è stata comunque una grande contentezza. Mi sono abbracciato con tutti, ci sono stati dei momenti brutti, ma soprattutto momenti belli insieme, è stato figo. In gara sono partito indietro e ho sbagliato al via, inoltre non ho avuto mai la strada libera il che è stato un peccato altrimenti oggi facevo una buona gara perché abbiamo messo a posto un po’ di cose e avevo il passo. Ora è finito il film mio con la Yamaha, ma c’è ancora il film della mia carriera, quello sta terminando ora il primo tempo”.

Antonio Russo

Morbidelli, Bagnaia e Valentino Rossi (Getty Images)
Morbidelli, Bagnaia e Valentino Rossi (Getty Images)