Moto3 Portimao, gara: Fernandez maestoso, il titolo va ad Arenas

Grandissimo successo di Fernandez. Non basta una grandissima rimonta ad Arbolino, il Mondiale va ad Arenas.

Albert Arenas (Getty Images)
Albert Arenas, campione del mondo 2020 Moto3 (Getty Images)

In partenza subito ottimo scatto di Fernandez, mentre dietro Arbolino recupera 7 posizioni allo start ed è 20°. Lo spagnolo ha un buon ritmo e stacca subito tutti gli avversari. Dietro di lui, invece, il leader del Mondiale Arenas tiene botta in 2a piazza portandosi alle spalle un folto gruppetto di piloti.

Grandissima rimonta di Arbolino che partito in fondo si ritrova a 15 giri dalla fine già in top-10. Davanti Fernandez fa tutto un altro mestiere e scappa via con un vantaggio di oltre 3 secondi su tutti gli altri. Lo spagnolo guadagna 3-4 decimi al giro sul gruppo di Arenas.

Titolo col brivido per Arenas

A 10 giri dalla fine il gruppo di Arbolino aggancia quello di Arenas e parte la battaglia che può significare titolo Moto3 per uno dei due. A picco l’altro sfidante per il Mondiale Ogura che scivola oltre la top-10 a 7 tornate dal termine.

A 5 giri dalla fine Arbolino supera clamorosamente Arenas, l’italiano era partito 27°. Caduta per Masia e Suzuki nelle ultime tornate. Crollo nel finale del leader del Mondiale che chiude 12°, ma tanto gli basta per vincere il Mondiale.

Eroico Arbolino che scattato dalla 27a posizione chiude 5° e perde il titolo per 4 punti. Grandissimo successo invece per Fernandez che chiude la gara con quasi 6 secondi di vantaggio su un ottimo Foggia che nonostante due penalità agguanta il podio davanti ad Alcoba.

Ordine d’arrivo GP Portimao

POS # RIDER GAP
1
25
R. FERNANDEZ
38:06.272
2
7
D. FOGGIA
+5.810
3
52
J. ALCOBA
+5.866
4
11
S. GARCIA
+6.447
5
14
T. ARBOLINO
+12.998
6
40
D. BINDER
+13.065
7
13
C. VIETTI
+13.907
8
79
A. OGURA
+13.929
9
17
J. MCPHEE
+13.945
10
53
D. ÖNCÜ
+14.438

 

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MotoGP (@motogp)

Fernandez (Getty Images)
Raul Fernandez dominatore del GP di Portimao (Getty Images)