Quartararo distrutto dal 2020: “Andrò da uno psicologo”

Fabio Quartararo ammette che nei prossimi mesi lavorerà con uno psicologo sulla propria emotività per migliorare nel 2021.

Fabio Quartararo (Getty Images)
Fabio Quartararo (Getty Images)

Fabio Quartararo, nonostante la giovane età, era visto da molti come il naturale erede di Marquez dopo il suo infortunio a inizio anno, ma le cose sono andate diversamente. Dopo i primi due GP dominati, infatti, il francese è incappato in una serie di gare storte tra problemi tecnici ed errori personali dovuti all’eccessiva emotività.

Come riportato da “Motorsport.com”, a margine delle qualifiche il rider del Team Petronas ha così dichiarato: “Questa è stata una giornata nel complesso positiva visto che Valencia facevo molta fatica ed ero lontano. Anche oggi abbiamo fatto fatica, ma siamo riusciti comunque a fare un buon 5° tempo in qualifica e questo credo che sia positivo, anche perché non avevo molto feeling con la moto. Il passo però non era male e penso che domani possiamo fare qualcosa di meglio”.

Quartararo: “Domani positivo lottare per la top-5”

Fabio Quartararo ha poi proseguito: “La gomma ha un degrado veloce. Al momento l’opzione che prediligo è la mescola dura. Sarà importante capire il nostro ritmo con i pneumatici usati perché con quelli nuovi andiamo bene. Penso di poter avere un buon passo, voglio chiudere in maniera positiva la stagione”.

Il francese, infine, ha così concluso: “Domani sarebbe positivo lottare per le prime 5 posizioni. Miguel e Pol hanno un gran passo quindi sarà difficile stargli dietro, ma sono fiducioso. Quest’anno c’è mancata la costanza, ma spero di averla nel 2021. Dal punto di vista mentale sto già lavorando per essere meno emotivo. L’idea è quella di rivolgermi ad uno psicologo. Sono già andato qualche volta, ma andrò più spesso per lavorare su questo aspetto”.

Antonio Russo

Quartararo (Getty Images)
Fabio Quartararo in pista a Portimao (Getty Images)