BMW M2 CS Vs Bentley Flying Spur: il risultato che non ti aspetti – VIDEO

La Bentley Continental Flying Spur Luxury può battere la BMW M2 CS in una gara di accelerazione? Scopriamolo insieme

BMW M2 CS Vs Bentley Flying Spur
(websource)

Anche se a prima vista può sembrare una lotta impari, i risultati finali dimostrano che non sempre i numeri sulla carta corrispondono alla realtà.

La BMW M2 CS è una delle BMW più incentrate sulla pista dell’era moderna che combina la superba piattaforma della Serie 2 con la trasmissione che si trova nella BMW M4 Competition. Questa minuscola M è la preferita dagli appassionati di guida grazie alle sue dimensioni ridotte e alla dinamica di guida reattiva.

La BMW M2 CS è alimentata da un motore biturbo da 3,0 litri che produce un’impressionante potenza di 444 cavalli e 550 Nm di coppia. Questo sensazionale motore è accoppiato a un cambio automatico a doppia frizione a 7 marce che invia potenza alle ruote posteriori. C’è anche una nuova configurazione delle sospensioni, freni in carbonio-ceramica e pannelli della carrozzeria in fibra di carbonio per contenere il peso.

Leggi anche -> Gara 800 m: chi vincerà tra la Mustang GT500 e la Corvette C8? – VIDEO

Sulla base delle specifiche della BMW M2 CS, si potrebbe pensare che la Bentley Continental Flying Spur non abbia alcuna possibilità in una gara di accelerazione, ma diamo un’occhiata più approfondita prima di esprimere un giudizio. La Continental Flying Spur è alimentata da un massiccio motore W12 biturbo da 6,0 litri e 626 cavalli e 900 Nm di coppia. La potenza viene convogliata attraverso una trasmissione a doppia frizione a 8 marce e raggiunge infine le ruote attraverso un sistema di trazione integrale. Queste specifiche sono più simili a quelle di una supercar piuttosto che ad un’auto di lusso rivestita in pelle, ed è per questo che le sue prestazioni sono così scioccanti.

La Bentley Continental Flying Spur offre prestazioni che non si abbinano al suo opulento esterno; d’altra parte la BMW M2 CS può sembrare la favorita sulla carta ma, come spesso accade, la realtà è ben diversa.