Felipe Massa: “Ecco che cosa spero per Schumacher (e per la Ferrari)”

Felipe Massa rivolge i suoi auguri affettuosi per il futuro alla Ferrari e al suo ex compagno di squadra Michael Schumacher

Michael Schumacher e Felipe Massa ai tempi in cui erano compagni di squadra (Foto Ferrari)
Michael Schumacher e Felipe Massa ai tempi in cui erano compagni di squadra (Foto Ferrari)

Un pensiero davvero affettuoso, quello che Felipe Massa ha rivolto al suo ex compagno di squadra alla Ferrari, Michael Schumacher. Con la speranza che il leggendario sette volte campione del mondo di Formula 1 possa assistere al probabile debutto nel massimo campionato automobilistico di suo figlio Mick nella prossima stagione. Nei giorni scorsi il loro ex team principal Jean Todt, oggi presidente della Federazione internazionale dell’automobile, che ha raccontato di far visita a Schumi fino a due volte al mese, ha rivelato anche che “ovviamente sta seguendo” la carriera del suo erede 21enne.

Alle sue parole si sono aggiunte quelle del brasiliano Massa, il cui manager è il figlio di Jean, Nicolas Todt: “Mick ha iniziato con dei problemi, senza ottenere i risultati che voleva, ma ad un certo punto ha iniziato a vincere”, ha commentato ai microfoni del quotidiano sportivo spagnolo As. “Credo che quest’anno vincerà la Formula 2 e l’anno prossimo sarà in Formula 1 con la Haas. Sarà incredibile vedere un altro Schumacher in F1. Spero che Michael possa vedere suo figlio in F1. Per un padre è sempre un sogno vedere suo figlio in Formula 1 e spero proprio che possa sentirlo, migliorare e poterlo seguire”.

Per Massa la Ferrari ha ragione a cacciare Vettel

Un altro augurio è quello che Massa ha rivolto alla sua ex squadra, la Ferrari, di poter ritrovare le migliori prestazioni nel prossimo futuro: “Senza una macchina competitiva non si può vincere, questo non dipende dai piloti. La macchina è la cosa più importante”.

Il paulista ha anche concordato con la decisione della Rossa di Maranello di appiedare Sebastian Vettel a fine stagione: “Credo che il suo momento sia finito. Non sta svolgendo il lavoro che ci si aspetterebbe da un quattro volte campione del mondo e credo che il team faccia bene a cambiare. Non è il momento migliore per Sebastian. Ritiene di non essere trattato bene e per il team non è positivo avere un pilota nella sua situazione, non competitivo. Credo che la sua partenza sia la soluzione migliore per tutti”.

Michael Schumacher e Felipe Massa ai tempi in cui erano compagni di squadra (Foto Ferrari)
Michael Schumacher e Felipe Massa ai tempi in cui erano compagni di squadra (Foto Ferrari)