MotoGP, Quartararo ammette: “Da tanto non mi diverto sulla Yamaha”

Fabio Quartararo spera di fare un GP del Portogallo 2020 positivo e auspica anche che Yamaha in ottica 2021 lo ascolti per migliorare la M1.

Fabio Quartararo MotoGP
Fabio Quartararo (Getty Images)

Cercherà di concludere secondo o terzo nella classifica generale MotoGP 2020, ma Fabio Quartararo è deluso da questa stagione. Complici l’infortunio di Marc Marquez e le due vittorie a inizio campionato, pensava che avrebbe potuto aggiudicarsi il titolo.

Invece il pilota francese, come gli altri colleghi Yamaha, è incappato in una stagione di alti e bassi. Ora punta a terminarla nella maniera migliore possibile a auspica che la pista di Portimao si riveli amica della M1. Tutti i rider sono molto curiosi di correre in Portogallo, visto che il tracciato si presta a gare spettacolari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> MotoGP, Vinales bacchetta Yamaha: “Uno sbaglio cambiare la M1 2016”

Quartararo fiducioso per Portimao

Quartararo in un’intervista concessa a Sky Sport MotoGP si mostra speranzoso per il weekend di Portimao: «Voglio sfruttare quest’ultima gara, perché è tanto tempo che non sono felice sulla moto. Penso che questo circuito ci permetterà di divertirci tanto. Con la Yamaha penso che potremo fare bene. Il tracciato è unico con discese e salite, curve in cui non di vede niente… Non c’è nessun circuito che assomiglia a questo».

Il pilota del team Petronas SRT spera che Yamaha faccia un passo avanti per il 2021, mettendo in pista una M1 più competitiva e costante: «Io e Maverick aiuteremo la Yamaha a migliorare la moto. Darò la mia opinione e spero che la Yamaha ascolti. Non possiamo cambiare molto sul motore, ma dobbiamo lavorare sulle altre aree».

MotoGP - Fabio Quartararo (Getty Images)
Fabio Quartararo (Getty Images)