MotoGP, Pol Espargarò: “Orgoglioso di quanto fatto in KTM”

Pol Espargarò chiude il ciclo con KTM a Portimao. Miglior stagione con la casa austriaca, lascia un progetto in crescita.

Pol Espargaro
Pol Espargaro (getty images)

Pol Espargaró chiuderà a Portimao la lunga avventura con KTM prima del passaggio in Rep0sol Honda. Ha conquistato due terzi posti e 32 punti in otto giorni a Valencia, settimo in classifica a 122 punti e a 16 lunghezze dal terzo posto in classifica iridata. Il pilota catalano si appresta a portare a termine la sua migliore stagione in sella alla moto austriaca e forse della sua intera carriera in MotoGP fino a questo momento.

Nel 2021 e 2022 sarà accanto a Marc Marquez alla Repsol-Honda e proverà a lottare per il titolo mondiale. Domenica scorsa a Valencia ha vissuto un attimo di panico quando Taka Nakagami l’ha sorpassato nei giri finali finendo poi fuori pista per una traiettoria troppo azzardata. “Taka voleva vincere, aveva la velocità necessaria. Ma quando è scivolato sulla ruota anteriore, era vicino, mi ha quasi portato via. Poi mi ci è voluto un giro per riprendermi da questo shock, quindi ho perso 1,5 secondi. Ero scioccato!”. Insieme al compagno di squadra Brad Binder ha lottato per le posizioni di vertice, la casa di Mattighofen non si aspettava il terzo posto nel Mondiale a squadre prima dell’inizio della stagione.

Pol Espargarò ha commesso tre errori in questa stagione senza i quali avrebbe potuto lottare per traguardi davvero prestigiosi. Segno che KTM ha lavorato bene nell’ultimo anno, soprattutto durante la pausa invernale. “Mi sento molto orgoglioso quando vedo cosa abbiamo fatto con questa motocicletta negli ultimi quattro anni”, afferma con entusiasmo il minore dei fratelli Espargarò. “Sono salito sul podio cinque volte nelle ultime nove gare. E sono felice che il mio compagno di squadra Brad, un ragazzo giovane e di grande talento, mostri costantemente ottime prestazioni con la KTM. Abbiamo molte ragioni per essere felici, anche per la nostra posizione in Coppa del Mondo a squadre e Coppa del Mondo di marca. Sono felice per tutte le persone che sono coinvolte in questo progetto. Meritano davvero questo successo”.

Pol Espargaro
Pol Espargaro (getty images)