Razgatlioglu sostituto di Valentino Rossi: Toprak racconta il retroscena

Toprak Razgatlioglu sulla Yamaha M1 MotoGP di Valentino Rossi? Avrebbe potuto succedere. Lo racconta il pilota turco del Mondiale Superbike.

toprak razgatlioglu superbike
Toprak Razgatlioglu (Getty Images)

Oggi Toprak Razgatlioglu è tornato in azione in sella alla sua Yamaha R1 nel primo dei due giorni di test Superbike a Jerez. Terzo tempo per il pilota turco, che nel 2021 spera di poter dare l’assalto al titolo.

È uno dei talenti più importanti del Mondiale SBK e ci si aspetta di vederlo lottare con Jonathan Rea e Scott Redding per la corona iridata. Dopo una stagione anche di apprendimento in sella alla moto di Iwata, il turco sarà più pronto alla sfida.

LEGGI ANCHE -> Chaz Davies tra Superbike e MotoGP: la posizione di Dorna

SBK, Razgatlioglu poteva “esordire” in MotoGP

Nelle scorse settimane era partito un toto-sostituto per Valentino Rossi, positivo al Covid-19, ed era spuntata l’ipotesi Razgatlioglu per il primo GP di Valencia. Ma la scelta è poi ricaduta su Garrett Gerloff, altro pilota Yamaha in Superbike. L’americano ha disputato le prove libere del venerdì, per poi lasciare la M1 del team Monster Energy al suo legittimo proprietario.

Razgatlioglu, interpellato dai giornalisti al termine della giornata di test SBK a Jerez, ha svelato che in realtà era stato chiamato per rimpiazzare Rossi: «Veramente Yamaha me lo ha chiesto – riporta Motosprint – ma io non ho potuto. Il mio sponsor è Red Bull, quello del team è invece Monster. le cose non combaciavano, anzi, collidevano».

Un problema di sponsor, come era emerso fin da subito. Toprak è legato al marchio di energy drink Red Bull, mentre il team ufficiale Yamaha MotoGP ha il concorrente Monster come title sponsor. L’operazione non si poteva fare. Allora è stato Gerloff a sostituire Valentino nelle prime sessioni di prove libere a Valencia.