Come sta (davvero) Michael Schumacher? Gli ultimi aggiornamenti di Todt

Nel giorno in cui è stato affiancato da Lewis Hamilton, a dedicare un pensiero a Michael Schumacher ci ha pensato Jean Todt

Michael Schumacher con Jean Todt ai tempi della Ferrari (Foto Ferrari)
Michael Schumacher con Jean Todt ai tempi della Ferrari (Foto Ferrari)

Nel giorno in cui è stato appaiato in testa alla classifica dei campioni più vincenti di tutti i tempi da Lewis Hamilton, che ha dunque eguagliato anche l’ultimo record che gli apparteneva, a ricordare la leggenda vivente della Formula 1 Michael Schumacher ci ha pensato uno che lo conosce forse meglio di chiunque altro: Jean Todt.

L’ex team principal della Ferrari nell’epoca del Kaiser, oggi presidente della Federazione internazionale dell’automobile, ha rivolto parole di incitamento al suo pupillo, nella battaglia più importante della sua vita, quella per recuperare la migliore condizione fisica, a sette anni dal drammatico incidente sugli sci di cui è stato vittima sulle nevi di Meribel, nel dicembre 2013.

Le ultime notizie su Schumacher da Jean Todt

Intervenuto ai microfoni della radio francese Rtl, Todt ha dato un ulteriore aggiornamento sulla situazione di Schumi: “Lo vado a trovare una o due volte al mese. Sta combattendo, non possiamo che augurare a lui e alla sua famiglia tutto il meglio. È circondato da persone competenti”.

Ma il boss della Fia ha anche incitato il figlio del sette volte campione del mondo, Mick Schumacher, leader del campionato di Formula 2 e ormai ad un passo dalla promozione nella massima serie a quattro ruote, con la Haas. “Probabilmente nel 2021 correrà in Formula 1, siamo lieti di avere di nuovo uno Schumacher ai massimi livelli dell’automobilismo”, ha chiosato Todt.

Todt e Schumacher (Getty Images)
Todt e Schumacher (Getty Images)