MotoGP Valencia, Dovizioso: “Miller ha mostrato il potenziale Ducati”

Andrea Dovizioso deluso per questo secondo GP a Valencia. Il pilota Ducati, vedendo Jack Miller a un passo dalla vittoria, è rammaricato.

Andrea Dovizioso MotoGP Ducati
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Mai una gioia. Ormai il campionato MotoGP 2020 di Andrea Dovizioso continua senza acuti particolari. Nella seconda gara di Valencia altro risultato tutt’altro che entusiasmante: ottavo posto finale.

L’ultima volta che il pilota forlivese ha chiuso in top 5 è stato nella gara bagnata di Le Mans. Prima ancora era capitato addirittura nel Gran Premio di Stiria. Una stagione deludente, anche se per una parte era stato leader della classifica ed era matematicamente in corsa per il titolo fino a prima di questo GP.

Dovizioso dopo la gara di Valencia

Dovizioso al termine della giornata ha evidenziato che le negative Qualifiche del sabato lo hanno condizionato in gara: «Se fossi partito dalla seconda o terza fila, avrei potuto lottare per il podio o almeno con Rins. Quello era il mio ritmo. Ho un po’ faticato in gara, però il mio passo non era male. Ma se sei cinque secondi dietro il primo dopo sei giri, è difficile finire davanti. Sono molto deluso dal risultato perché la mia velocità era buona. E Jack ha mostrato il potenziale».

Il pilota Ducati correrà a Portimao la sua ultima gara sulla Desmosedici GP e auspica di concludere positivamente il campionato 2020: «È un peccato che oggi abbiamo perso punti nella classifica mondiale. Speravo di essere un po’ più vicino nella battaglia per il secondo e terzo assoluto. Non sappiamo se possiamo essere competitivi a Portimão. Speriamo di essere veloci. Sarebbe bello finire tra i primi 3».