Hamilton non molla: “Penso già al 2021, è come se avessi cominciato ora”

Lewis Hamilton è raggiante dopo il titolo vinto, ma già pensa al 2021 dove punta al sorpasso nei confronti di Schumacher.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton in un Gran Premio pazzo è riuscito a vincere conquistando il suo 7° titolo iridato. Il pilota britannico per effetto di questo risultato ha eguagliato Michael Schumacher come il driver più titolato nella storia della F1.

A margine della gara l’inglese ha così dichiarato: “Mi mancano le parole. Credo che devo dire un enorme grazie a tutte le persone che sono qui e in fabbrica, loro mi hanno concesso questa grande opportunità, non avrei mai ottenuto tutti questi successi senza questo meraviglioso team. La nostra vettura è stata monumentale e posso solo ringraziarli tutti e poi un pensiero va anche alla mia famiglia. Da ragazzo sogni questi momenti, ma quello che ho raggiunto va ben oltre ed è importante che tanti bambini stiano vedendo quello che ho fatto e possano prendere ispirazione”.

Hamilton: Avrò bisogno di tempo per capire cosa è successo”

Lewis Hamilton ha poi proseguito: “Sapevamo alla vigilia che questo sarebbe stato un weekend difficile. Abbiamo imparato tanto come team, non ci incolpiamo a vicenda, ma cerchiamo di lavorare insieme per migliorare. All’inizio abbiamo avuto un po’ di paura con le gomme nuove. Quando sono rimasto dietro Seb pensavo che la gara fosse persa, ma poi ho tenuto duro e la gara si è riaperta”.

Infine il pilota della Mercedes ha così concluso: “Ricordo Michael che vinceva i suoi titoli e non immaginavo di ritrovarmi qui, ma quando lavori con un gruppo così straordinario non c’è limite a quello che possiamo fare insieme. Loro si fidano di me. Avrò bisogno di un po’ di tempo per capire quello che è successo. Io sento come se stessi cominciando ora a correre, gli avversari forse non saranno contenti di sentirmelo dire, ma buon per noi. A livello fisico mi sento in grande forma. Sono molto concentrato anche per l’anno prossimo, ho ancora tanto lavoro da fare qui. Dobbiamo avere maggiore responsabilità nei confronti di quei paesi che sono arretrati per quanto riguarda i diritti umani. Io voglio aiutare la F1 e la Mercedes in questo percorso”.

Antonio Russo

Hamilton (Getty Images)
Hamilton (Getty Images)