Pole position a rischio: i commissari aprono un’inchiesta sulle qualifiche

Lance Stroll rischia di perdere la pole position del Gran Premio di Turchia: è accusato di mancato rispetto delle bandiere gialle

Lance Stroll festeggia la pole position nel Gran Premio di Turchia di F1 2020 a Istanbul (Foto Clive Mason/Getty Images)
Lance Stroll festeggia la pole position nel Gran Premio di Turchia di F1 2020 a Istanbul (Foto Clive Mason/Getty Images)

Ha sbalordito tutto il paddock della Formula 1, conquistando a sorpresa la sua prima pole position in carriera nel Gran Premio di Turchia. Ma dopo la festa rischia di arrivare la doccia fredda per Lance Stroll, convocato dai commissari con l’accusa di non aver rispettato le bandiere gialle nel corso delle qualifiche bagnate di Istanbul.

L’episodio è avvenuto nella fase finale del turno, a seguito del testacoda del suo compagno di squadra Sergio Perez alla curva 7. Nel caso in cui il canadese dovesse essere penalizzato, perderebbe ovviamente la partenza al palo, che verrebbe ereditata invece da Max Verstappen, autore del secondo tempo nelle prove ufficiali.

Le altre decisioni della direzione gara

I giudici di gara hanno già inflitto una penalità di tre posizioni sullo schieramento a Carlos Sainz, colpevole di aver bloccato lo stesso Perez nel corso della Q2 al suo rientro in pista, dopo aver sostituito le gomme intermedie che aveva inizialmente azzardato con quelle da bagnato estremo. Lo spagnolo, futuro ferrarista, scatterà dunque non più dalla tredicesima, ma dalla sedicesima piazzola.

Convocato in direzione gara anche l’altro portacolori della McLaren, Lando Norris, che non avrebbe rallentato con le bandiere gialle esposte al termine della Q1, dopo l’insabbiamento nelle vie di fuga della Williams di Nicholas Latifi.

Leggi anche —> F1 GP Turchia, Qualifiche: tempi e classifica finale

Lance Stroll in pista sulla Racing Point nelle qualifiche del Gran Premio di Turchia di F1 2020 a Istanbul (Foto Ozan Kose - Pool/Getty Images)
Lance Stroll in pista sulla Racing Point nelle qualifiche del Gran Premio di Turchia di F1 2020 a Istanbul (Foto Ozan Kose – Pool/Getty Images)