“La Ferrari si arrenderà nel 2021”: la rivelazione del rivale Toto Wolff

Toto Wolff prevede la strategia futura della rivale Ferrari: rinunciare al 2021 per puntare tutto sulla rivoluzione tecnica del 2022

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, con quello della Mercedes, Toto Wolff (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)
Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, con quello della Mercedes, Toto Wolff (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)

La Ferrari “rinuncerà completamente” alla stagione 2021: questa è la previsione del team principal della Mercedes, Toto Wolff. A Maranello ferve il lavoro per riscattarsi dalla deludente stagione 2020, a partire dalla costruzione di un motore completamente nuovo per il prossimo anno, sul quale i tecnici stanno lavorando con l’obiettivo di colmare il pesante deficit di potenza accumulato proprio dalla Freccia nera.

E lo stesso vale per l’aerodinamica, il cui regolamento è stato modificato solo in alcuni piccoli dettagli, con l’introduzione di un sistema di sviluppi limitati della vettura, sulla base dei cosiddetti “gettoni”. Eppure, Wolff rimane convinto che il Cavallino rampante riserverà la massima attenzione sul 2022, anno in cui entreranno in vigore regole tecniche del tutto innovative e dunque si prospetta una totale rivoluzione sulle vetture.

Secondo Wolff, la Ferrari pensa al 2022

“Non credo che le gerarchie saranno sconvolte”, ha dichiarato il manager austriaco ai microfoni della televisione Orf. “Ci saranno squadre, come la Ferrari, che rinunceranno completamente al 2021. Svilupperanno le loro vetture fin dall’inizio per il 2022″.

L’obiettivo della Rossa sarebbe dunque quello di rassegnarsi ad un altro anno di passione, per poi approfittare del rinnovamento totale delle monoposto nella stagione successiva per tentare di ritornare al vertice. Più ardua si prospetta invece la gestione degli sviluppi futuri per la Mercedes, campione del mondo in carica. “Ovviamente è piuttosto difficile per noi trovare un buon equilibrio tra il 2021 e il 2022”, ha concluso Wolff.

Leggi anche —> Binotto non va alle gare per preparare il 2021: “E il motore promette bene”

Il team principal Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Il team principal Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)