Vision Renndienst, la rivoluzione del futuro secondo Porsche

Porsche ha sconvolto il panorama automobilistico con l’introduzione di un minivan elettrico ispirato ad una navicella spaziale

Vision Renndienst
(Image by Motor1)

La Vision Renndienst è uno dei 15 modelli creati dal marchio Zuffenhausen tra il 2005 e il 2019 che ora vengono svelati in un nuovo volume opportunamente intitolato “Porsche Unseenst“.

Il team di design ha immaginato il minivan con un esterno ispirato a una navicella spazialedalle proporzioni entusiasmanti”. Hanno preso l’ultimo linguaggio di design dell’azienda, adattato per una forma a monovolume e un propulsore a zero emissioni.

I bit e i pezzi elettrici sono stati tutti installati nel sottoscocca per massimizzare lo spazio interno. Purtroppo non viene mostrata nelle immagini o nel video, ma si dice che la cabina sia abbastanza grande da ospitare fino a sei persone. Come già accennato in precedenza nel teaser, c’è un posto di guida centrale con due passeggeri su ogni lato in un layout da McLaren F1, ma con altri tre posti a sedere nella parte posteriore.

Vision Renndienst
(Image by Motor1)

Anche se non siete dei fan delle monovolume, dovrete ammettere che la Vision Renndienst è piuttosto originale. Le luci minimaliste nella parte anteriore e posteriore le conferiscono un’atmosfera futuristica, proprio come le minuscole telecamere laterali. C’è persino uno spoiler sul retro del tettuccio, dove viene riportata la scritta “Sport Tourer“.

Leggi anche -> Toyota C-HR GR Sport, nuovi miglioramenti per il mercato europeo

Viene mostrata accanto a una vecchia Volkswagen T1 con il marchio Porsche Rennsport (“Racing”), dato che il modello in scala è chiamato Renndienst (“Racing service”). Porsche deve aver immaginato il concept come un veicolo di supporto per un’ipotetica auto da corsa piuttosto che come un semplice minivan per trasportare i bambini a scuola.

Ad ogni modo la Porsche Vision Renndienst non entrerà in produzione a breve, quindi armatevi di pazienza.